RAI: MAZZA, “TG2 DI CENTRO DESTRA, MA MODERATI IN MINORANZA”

RAI: MAZZA, “TG2 DI CENTRO DESTRA, MA MODERATI IN MINORANZA”

(AGI) – Roma, 29 gen. – Un’intervista a difesa dei direttori moderati, ma anche dei giornalisti di centro destra. E poi una serie di critiche per le “ipoteche del centro sinistra” sull’informazione e una frecciata a Santoro. Autore, in una lunga intervista in uscita sul numero di febbraio del mensile free press Poket, il direttore del Tg2 Mauro Mazza. “Per quelli di destra e’ sempre stato piu’ difficile fare i giornalisti, non solo in Rai – dice Mazza -. Ho la consapevolezza di essere in minoranza in questa azienda, nella quale i direttori che si definiscono moderati vengono tacciati di essere lottizzati”, mentre quelli “chiamati nelle stagioni del centrosinistra, sembrano alieni atterrati a Saxa Rubra per impartire lezioni di televisione e professionalita”. Poi pero’ ammette che “qualcosa e’ cambiato dall’avvento di Berlusconi” e il suo Tg2 “dal ’94 e’ diretto da giornalisti che hanno una storia personale e professionale riconoscibile nel centrodestra”. Mazza rivendica anche la concorrenza Rai alle tv commerciali e dice di essere “l’unico direttore moderato a non aver mai subito un voto di sfiducia”. Infine, una stoccata per Santoro: “E’ eccessivo, mi ricorda Christof, il personaggio che tirava i fili del Truman Show”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi