RADIO1: CAPRARICA “A FINE CORSA? DECIDERA’ IL NUOVO EDITORE”

 RADIO1: CAPRARICA “A FINE CORSA? DECIDERA’ IL NUOVO EDITORE”    
29/01/2009 – 14:56 – SPETTACOLO
RADIO1: CAPRARICA “A FINE CORSA? DECIDERA’ IL NUOVO EDITORE”
ROMA (ITALPRESS) – E’ arrivato, come dice lui stesso, “a fine corsa”. Ma il direttore di Radio 1 Rai Antonio Caprarica, non rinuncia a lavorare come tale finche’ rimarra’ in carica. E spiega cosi’ il perche’: “Il CdA della Rai e’ scaduto da otto mesi, quasi il tempo di una gravidanza. Tutti noi aspettiamo che nasca il pupo e a me sembra normale che un direttore rimetta il mandato nelle mani del nuovo editore. Sara’ lui a decidere se la mia corsa sara’ finita o no. Io, dal canto mio, faro’ quello che l’azienda mi chiedera’ e che, immagino e mi auguro, sara’ in linea con la mia storia. In radio o in televisione? Francamente non lo so. Ci tengo solo a sottolineare che non sono ansioso di martirio, in questo Paese ce ne sono gia’ tanti”. In attesa di conoscere il suo futuro professionale, Caprarica snocciola le novita’ del palinsesto della sua Radio 1 che, afferma con orgoglio, “e’ la prima radio italiana a larga maggioranza, con sette milioni di ascoltatori quotidiani, un milione e mezzo in piu’ rispetto alla diretta inseguitrice”.
Percio’, osserva Caprarica, “avremmo potuto starcene tranquilli e goderci il successo. Ma non ci e’ sembrato giusto per il nostro pubblico che merita una radio in grado di proporre continuamente programmi, realta’ e personaggi nuovi e anche perche’ la radio e’ l’unico mondo in cui ci sia davvero concorrenza”.
(SEGUE).
tl/mgg/r 29-Gen-09 14:56

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Ernesto Mauri: carta e pubblicità sui mezzi tradizionali sono destinate a calare. Mondadori deve focalizzarsi sui libri e promuovere la trasformazione digitale dei periodici

Approvato dal Cda di Mondadori il resoconto intermedio al 30 settembre 2015. Perdita ridotta del 4% nei nove mesi

Al Prix Italia presentato Rai Radio6Teca, canale che ripropone programmi e giornali radio d’epoca che hanno fatto la storia di Radio Rai