Editoria

02 febbraio 2009 | 12:28

Lindsey, lavoratori organizzano scioperi su Facebook

Lindsey, lavoratori organizzano scioperi su Facebook

Per evitare controllo sindacale

Roma, 2 feb. (Apcom) – I lavoratori britannici si sono rivolti a Facebook per organizzare scioperi selvaggi evitando il controllo dei sindacati: è quanto pubblica il quotidiano britannico The Daily Mail, dopo le proteste in corso nella raffineria di Linsey, dove sono impiegati un centinaio di operai italiani e portoghesi.

Oltre 5mila persone si sono unite a un forum apparso su Facebook, dove viene espresso sostegno ad azioni di protesta illegali: i lavoratori hanno minacciato di boicottare gli 850 distributori della Total – proprietaria della raffineria di Lindsey – nel Regno Unito, mentre non è escluso che gli scioperi possano interessare la centrale nucleare di Sellafield e gli impianti in costruzione di Staythorpe e Isle of Grain, progetti in cui verrebbero utilizzati operai spagnoli e polacchi.

La crisi potrebbe avere pesanti ripercussioni sul governo del premier Gordon Brown, che aveva promesso “posti di lavoro britannici ai cittadini britannici”: tuttavia le leggi europee permettono l’utilizzo di personale proveniente dai Paesi dell’Ue sempre che abbiano stessi diritti di quello locale, per evitare possibili dumping salariali.

Comments are closed.