CINEMA: MILLENNIUM, IL SUCCESSO EDITORIALE / SCHEDA

SPE:CINEMA
2009-02-03 17:08
CINEMA: MILLENNIUM, IL SUCCESSO EDITORIALE / SCHEDA
(V. CINEMA: ARRIVA IL FILM DA MILLENNIUM…’ DELLE 17:07)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 3 FEB – La trilogia Millennium ha avuto un enorme successo editoriale in tutto il mondo: solo in Italia, dove i tre volumi sono stati pubblicati da Marsilio, ha venduto, secondo gli ultimi dati aggiornati al 20 febbraio, 1 milione 234 mila 621 copie: circa 600.000 copie il primo volume e circa 300.000 ciascuno il secondo e il terzo. L’ultimo libro della trilogia, La regina dei castelli di carta uscito nella prima metà  di gennaio, è costantemente in testa alle classifiche italiane. Si calcola che nel mondo la trilogia sia stata letta da 9 milioni di persone e in particolare che l’abbiano letta uno svedese su tre, circa due milioni di francesi (in Francia è stata pubblicato dalla piccola casa editrice Actes Sud che sulla trilogia ha costruito la sua fortuna) e uno e mezzo di inglesi. Dopo la morte e il successo editoriale di Larsson si è scatenata la lotta per l’eredita. Gli eredi legittimi, il padre e il fratello con cui peraltro Stieg aveva pochi rapporti, sostengono che esiste un quarto manoscritto quasi completato, mentre la compagna dello scrittore Eva Gabrielsson, che non ha ereditato nulla perché era semplice convivente, ma che è in possesso del computer dello scrittore, nega l’esistenza di tale manoscritto affermando che esiste solo un abbozzo di circa 200 pagine. (ANSA).
NF/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo