Editoria

04 febbraio 2009 | 11:55

GIORNALISTI: VERTENZA LA7 SI CHIUDE SENZA LICENZIAMENTI/ANSA TI MEDIA E SINDACATI FIRMANO CONTRATTO DI SOLIDARIETA’ BIENNALE

GIORNALISTI: VERTENZA LA7 SI CHIUDE SENZA LICENZIAMENTI/ANSA
TI MEDIA E SINDACATI FIRMANO CONTRATTO DI SOLIDARIETA’ BIENNALE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 3 FEB – Si chiude dopo cinque mesi di dura trattativa e senza licenziamenti la vertenza La7. L’editore, Telecom Italia Media, e le organizzazioni sindacali hanno firmato questa notte al ministero del Lavoro l’accordo che evita la perdita di 25 posti di lavoro tra i giornalisti – inizialmente prevista dalla procedura di licenziamento collettivo avviata dall’azienda – e prevede l’applicazione per due anni di un contratto di solidarietà . L’intesa – che riguarda 93 giornalisti, 85 a Roma e 8 a Milano, esclusi il direttore del tg Antonello Piroso, il direttore di rete Lillo Tombolini e il personale part time – prevede una riduzione dell’orario di lavoro del 16% su base settimanale, ripartita sul salario che di fatto però si ridurrà  dell’8%, grazie a una specifica indennità  assicurata dall’Inps e, per quanto riguarda i contributi figurativi, dall’Inpgi, l’Istituto di previdenza dei giornalisti. L’accordo ha una durata di due anni, dal primo marzo prossimo al 28 febbraio 2011. Soddisfatti i sindacati, che rivendicano la centralità  della concertazione e richiamano Ti Media alla necessità  di un piano di rilancio per l’emittente: “Ora sarà  importante che l’azienda colga tutto il valore dell’accordo con coerente progettualità ”, dice la Federazione nazionale della stampa, riconoscendo che l’intesa “é comunque un sacrificio (anche economico) che i giornalisti affrontano con una grande responsabilità , non solo per difendere legittimamente il loro lavoro ma anche per sostenere con forza la partecipazione professionale e morale allo sviluppo del pluralismo”. “Tocca all’azienda – commenta l’Associazione stampa romana – dimostrare che i piani di rilancio e sviluppo presentati al tavolo della trattativa non sono solo parole ma un vero progetto per ridare a La7 il posto che merita nel panorama dell’informazione televisiva italiana”. Da parte sua, Telecom Italia Media sottolinea “l’importanza” dell’accordo, che “consente di proseguire nel percorso di riduzione dei costi e di consolidamento della rete La7, asset strategico e patrimonio di esperienza con il cui supporto il gruppo Telecom Italia intende anche sviluppare i servizi legati alla tecnologia Iptv di broadcasting via Internet”.

Comments are closed.