EDITORIA: AUDIPRESS; SI CAMBIA, NO DATI SPERIMENTAZIONE 2008

EDITORIA: AUDIPRESS; SI CAMBIA, NO DATI SPERIMENTAZIONE 2008
ROMA
(ANSA) – ROMA, 4 FEB – Audipress ‘cambia pagina’. Lo annuncia la società  che raccoglie i dati sulla lettura e la diffusione di quotidiani e periodici, precisando che dopo la sperimentazione dell’autunno 2008 , il cda ha deciso in questi giorni di avviare “lo studio e la definizione di un nuovo modello di indagine che terrà  conto dei cambiamenti strutturali intervenuti negli ultimi anni nel mondo della comunicazione”. Mentre sempre per decisione del Cda, i dati dell’indagine sperimentale autunno 2008 non saranno pubblicati, perché “non confrontabili con i precedenti”. Dopo 30 anni nei quali l’indagine sulla lettura della stampa quotidiana e periodica veniva condotta sempre con la stessa metodologia di ricerca, riferiscono da Audipress, l’indagine condotta nell’autunno scorso, ha sperimentato l’inserimento di nuove sezioni di ricerca, con l’obiettivo di valutare “da un lato la correlazione tra lettura su carta e su web e dall’altro il vissuto dei lettori nei confronti delle proprie testate lette”. Una sperimentazione, sottolineano dalla società  di ricerca, che “ha fornito spunti molto utili che suggeriscono lo studio di una significativa evoluzione dell’Indagine di lettura della stampa in Italia”. Da qui la decisione del Consiglio di amministrazione, presieduto da Vincenzo Vitelli. Il Comitato Tecnico verrà  ora incaricato di analizzare i risultati della recente sperimentazione e definire la nuova metodologia di Indagine di Lettura che vedrà  la luce nel corso del 2009. Il Cda, concludono da Audipress, ha deliberato inoltre di promuovere a tempo debito incontri operativi con gli operatori della Comunicazione, per informarli delle linee guida della nuova indagine per “ottimizzarne l’utilizzo e rispondere in pieno alle esigenze del settore”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari