GIORNALISTI: PREMIOLINO A WIKIPEDIA, DECADE SAVIANO ASSENTE

GIORNALISTI: PREMIOLINO A WIKIPEDIA, DECADE SAVIANO ASSENTE
MILANO
(ANSA) – MILANO, 5 FEB – Arrivato alla sua cinquantesima edizione il Premiolino, storico riconoscimento giornalistico, è andato quest’anno a Wikipedia, l’enciclopedia aperta sul web, i cui contenuti sono aggiornabili da qualunque utente della rete. Uno strumento – ha ammesso Gian Antonio Stella, firma di punta del Corriere della Sera e uno dei giurati – ormai di uso quotidiano per tutti i giornalisti. Tra i candidati al premio, nella sezione Settimanali, figurava anche lo scrittore Roberto Saviano, autore del best- seller Gomorra, per “le capacità  di fissare, con nitore e passione, diversi segmenti della realtà , non solo camorrista, negli articoli e nei reportage per l’Espresso”. Ma il regolamento del Premiolino, memore delle origini conviviali di quando nacque 50 anni fa al ristorante Bagutta di Milano, impone che possano considerarsi vincitori soltanto coloro che partecipano alla cerimonia. L’assenza dello scrittore al galà  di Palazzo Marino, ha così spinto gli organizzatori a devolvere la somma di denaro che gli sarebbe spettata all’istituto benefico milanese ‘Pane quotidiano’ che ogni giorno porta aiuto ai bisognosi. Gli altri giornalisti premiati sono stati Massimo Bordin, voce della rassegna stampa di Radio Popolare, il direttore di Sky Tg 24 Emilio Carelli, Gianni Dragoni, autore di autorevoli resoconti per il Sole 24 Ore sulla vicenda Cai-Alitalia e Simonetta Fiori, firma delle pagine culturali di La Repubblica, esperta di storia dell’Italia del Novecento. Novità  di questa edizione il premio speciale messo a disposizione dallo sponsor Birra Moretti è stato assegnato a Licia Granello, per i suoi speciali di enogastronomia sulle pagine dell’inserto domenicale del quotidiano La Repubblica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari