RAI: CAPPON, NUOVI PORTALI OCCASIONE ANCHE PER INVESTITORI

RAI: CAPPON, NUOVI PORTALI OCCASIONE ANCHE PER INVESTITORI
(AGI) – Roma, 10 feb. – I due nuovi portali Rai rappresentano “un’occasione formidabile per gli investitori e il mondo della pubblicita’”. Lo ha detto il direttore generale, Claudio Cappon, a proposito di Rai.it e Rai.tv presentati oggi. I due nuovi portali “sono la risposta dell’azienda agli investitori in un momento di chiara contrazione delle risorse e del mercato. Auspichiamo che anche in questo modo cosi’ come cambia la televisione ci sia un mutamento della pubblicita’”. Cappon ha aggiunto che i due nuovi portali sono atti concreti “di una strategia Rai per posizionarsi in maniera forte nel web”, cosi’ come si sta facendo nel digitale terrestre. Il direttore generale ha parlato di “tassello fondamentale nell’azione di un grande operatore multiofferta. Due portali gratuiti per tutti e che continuano a fare della Rai azienda leader nel servizio pubblico a livello europeo, con l’obiettivo di raggiungere sempre l’eccellenza”. Per Cappon “questa e’ la nostra risposta alla migrazione dei pubblici verso altri media, con un’attenzione particolare per la fruizione da parte dei giovani”. Cappon si e’ detto “molto soddisfatto” per questo ulteriore passo in avanti della Rai nel web e che segue quello fatto nel digitale terrestre. Una sottolineatura particolare il direttore generale la fa per i contenuti sportivi, ricordando che il salto di qualita’ e’ stato gia’ fatto in occasione delle Olimpiadi di Pechino e adesso lo si perfeziona. Con i due portali “cambia la modalita’ della nostra offerta, da generalista a grande operatore multiofferta”, con i sette canali in simulcast, gli otto canali web, e i 22 canali complessivi di Rai.tv, oltre che ai canali in Hd.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Liberare le frequenze sopra i 700 Mhz entro il 2020 dai segnali tv. Le mosse dell’Unione Europea per apire il mercato al 5G