New media

13 febbraio 2009 | 14:00

GOOGLE: DOPO GIORNALI CHIUDE VENDITA PUBBLICITA’ IN RADIO

GOOGLE: DOPO GIORNALI CHIUDE VENDITA PUBBLICITA’ IN RADIO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 13 FEB – Falliscono uno dopo l’altro i tentativi di Google per portare la pubblicità  fuori dai confini di Internet. Appena tre settimane fa il colosso di Mountain View aveva annunciato la chiusura dell’unità  Print Ads, specializzata nel vendere inserzioni sui quotidiani. Ora tocca ad Audio Ads, volta a piazzare spot nelle radio. Dal suo blog Google ha fatto sapere che Audio Ads chiuderà  i battenti, mentre Radio Automation, il software per automatizzare la programmazione radiofonica, sarà  messo in vendita. L’azienda punterà  invece sugli spot da abbinare ai file audio online, ascoltabili in streaming sul web, mantenendo l’attività  pubblicitaria nelle tv. “Anche se abbiamo dedicato molte risorse allo sviluppo di questi prodotti, non abbiamo ottenuto l’impatto sperato”, ha scritto Susan Wojcicki, vicepresidente per la gestione prodotti di Google. Più o meno le stesse parole usate lo scorso gennaio dal direttore di Print Ads, Spencer Spinnell, per annunciare lo stop alla vendita di inserzioni sui giornali. Google, che genera gran parte del fatturato dalla vendita di spazi pubblicitari sul suo motore di ricerca, aveva inaugurato il progetto Audio Ads nel 2006. A fare le spese della sua chiusura saranno una quarantina di impiegati.

Comments are closed.