Tv/ Carlo Pastore: I conduttori Rai? Vecchi a qualsiasi età  Il veejay: “La musica vive meglio fuori dagli schermi”

Tv/ Carlo Pastore: I conduttori Rai? Vecchi a qualsiasi età 
Il veejay: “La musica vive meglio fuori dagli schermi”

Roma, 13 feb. (Apcom) – Il veejay di Mtv Carlo Pastore di una cosa è certo: non diventerà  come i conduttori della Rai, “vecchi a qualsiasi età “. “Parlando di Rai e giovani, l’impressione è che qualsiasi età  abbiano i conduttori, il solo fatto di comparire in video per la tv di stato li rende vecchi. Se con uno sforzo gigantesco di fantasia mi immagino sulla rete pubblica a parlare ai ragazzi, – spiega Pastore a Tvblog – improvvisamente mi vedo trasformato nel ‘giovane’ Milo Infante. Un incubo. Andrea Pezzi è l’unico di noi vj che ha costruito un nuovo linguaggio. Ma la sua svolta da santone non è per niente in linea con le mie corde”.

Non ama i programmi televisivi di informazione musicale.
“Sembrano la trasposizione sfigata della radio. ‘X Factor’ mi piaciucchia ma non per la musica”. E non ama nemmeno i supercontenitori pomeridiani. “Il mondo del videoclip mi ha sempre affascinato perché è autonomo, anche se la creatività  ormai si è trasferita in rete. La musica vive meglio fuori dagli schermi, – chiude Pastore – noi dovremmo solo darle una chance in più”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi