Borsino dei direttori

16 febbraio 2009 | 12:59

vice direttore di ‘Quattroruote’

Quattroruote ha dato di recente una riordinata alla foliazione e cambiato il metodo di lettura dei listini, ma il lavoro non è finito. Accanto al direttore Mauro Tedeschini ci penserà  uno dei due nuovi vice direttori del mensile della Domus, Marcello Minerbi, nome stranoto del giornalismo automobilistico, settant’anni tondi compiuti in questi giorni (24 febbraio), che a Quattroruote ha incominciato la carriera ed era già  in casa editrice come direttore del mensile Top Gear, incarico che comunque conserverà . Milanese, è figlio di un ingegnere aeronautico, ed ha i motori nel sangue e in garage. Varie le auto d’epoca che possiede: una Jaguar 3.4 Mk2 che è stata di proprietà  di Pietro Garinei, una Lancia Aurelia B12, una vecchia 500. Molte le corse a cui ha partecipato: kart, rischiando una volta di lasciarci la pelle, Formula 3, Lancia Fulvia Hf, auto storiche.
Comincia da lì, collaborando a Quattroruote, che lo assume nel ’60 e ne fa il responsabile delle prove su pista. Undici anni dopo però lascia il mensile e comincia ad accumulare preziose esperienze: si fa editore con alcuni amici comprando la Sperling & Kupfer, fa il redattore a Oggi, poi a Gente e infine è caporedattore a Novella 2000 (raro caso di giornalista tornato alla Rizzoli dopo aver tradito con la Rusconi) e alla Domenica del Corriere. Fa una parentesi come direttore del Corriere dei Piccoli di cui nell”81 evita la chiusura, e poi torna alla Domenica con lo stesso incarico, ma l’editore gliela chiude proprio mentre lui è al timone.

Comments are closed.