TLC

16 febbraio 2009 | 15:16

TELECOM: AGCOM, NOMINATI COMPONENTI ORGANI GOVERNANCE

TELECOM: AGCOM, NOMINATI COMPONENTI ORGANI GOVERNANCE
(AGI) – Roma, 16 feb. – L’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni ha designato tutti i membri di sua competenza che faranno parte degli organi di governance previsti dagli impegni di Telecom Italia per l’accesso alla rete da parte degli altri operatori. E’ quanto si legge in una nota dell’Autorita’. Gli strumenti previsti sono l’organismo di vigilanza (cosiddetto Board), composto da cinque membri di cui tre compreso il presidente designati dall’Agcom e due da Telecom; un organismo incaricato di risolvere le controversie relative alla fornitura di servizi di accesso alla rete, sulla scorta dell’esperienza dell’Office of Telecommunications Adjudicator (Ota) in Gran Bretagna; un comitato Ngn Italia, aperto a tutti gli operatori del mercato delle Tlc, incaricato di sottoporre all’Autorita’ questioni connesse al passaggio alle reti di nuova generazione. In rappresentanza dell’Agcom entrano a far parte del Board dell’Organismo di vigilanza: Giulio Napolitano, professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico all’Universita’ di Roma Tre; Gerard Pogorel, professore di Economia delle Telecomunicazioni presso l’Ecole Nationale Superieur des Telecommunications di Parigi; Claudio Leporelli, professore Ordinario di Ingegneria economico-gestionale, presso l’Universita’ La Sapienza di Roma. A presiedere il Comitato Ngn Italia l’Agcom ha chiamato Francesco Vatalaro, professore ordinario di Telecomunicazioni presso la Facolta’ di Ingegneria dell’Universita’ Tor Vergata di Roma. L’organismo di risoluzione delle controversie viene affidato a Guido Vannucchi, professore al Politecnico di Milano di Architetture di reti di telecomunicazioni.

Comments are closed.