INTERCETTAZIONI:SANTELLI,GIORNALISTI? CROCIATA ANTI-LIBERTA’

INTERCETTAZIONI:SANTELLI,GIORNALISTI? CROCIATA ANTI-LIBERTA’
ROMA
(ANSA) – ROMA, 17 FEB – La protesta dei giornalisti contro il ddl Intercettazioni che ripristina il carcere fino a tre anni per chi pubblica il contenuto delle conversazioni ascoltate non riguardanti le indagini è per la responsabile Sicurezza e Immigrazione di FI Jole Santelli “una crociata contro la libertà “. “Evidentemente – afferma la parlamentare del Pdl rispondendo all’Ordine dei giornalisti – a troppi interessa che a proposito di intercettazioni le cose rimangano invariate: le limitazioni all’ attuale abuso che si fa delle intercettazioni sono scomode per molti magistrati, mentre la libera divulgazione fa comodo a molti giornalisti. Va tutelato l’interesse del cittadino che, anche quando innocente ed estraneo alle indagini, spesso resta esposto al pubblico ludibrio e il suo privato gettato in pasto alla pubblica opinione”. “L’indignazione manifestata dall’Ordine dei giornalisti – conclude Santelli – nei confronti di alcune norme come quella proposta dall’onorevole Bergamin ha il sapore di una crociata contro la libertà “.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari