Televisione

19 febbraio 2009 | 11:14

RAI: VIGILANZA NOMINA SETTE CONSIGLIERI DEL NUOVO CDA / ANSA LA PROSSIMA SETTIMANA VERTICE RAI AL COMPLETO CON MAURO MASI DG

RAI: VIGILANZA NOMINA SETTE CONSIGLIERI DEL NUOVO CDA / ANSA
LA PROSSIMA SETTIMANA VERTICE RAI AL COMPLETO CON MAURO MASI DG
ROMA
(di Elisabetta Stefanelli) (ANSA) – ROMA, 18 FEB – Cinque novità  e due riconferme: la Commissione di Vigilanza Rai presieduta da Sergio Zavoli ha scelto stasera i sette consiglieri d’amministrazione di sua competenza che faranno parte del Cda di Viale Mazzini: Giovanna Bianchi Clerici, Alessio Gorla, Guglielmo Rositani, Antonio Verro per il centrodestra e Rodolfo De Laurentiis, Nino Rizzo Nervo e Giorgio Van Straten per il centrosinistra. “Il Parlamento si è riappropriato dei propri diritti ed ha dato alla Rai gli strumenti per riprendere in mano l’Azienda”, commenta Zavoli al termine della votazione alla quale hanno partecipato 36 dei 40 componenti, mancava l’Italia dei valori ma l’assenza era annunciata e oggi Antonio Di Pietro ha parlato di “ultimo atto di veltrusconismo”. Non ha votato Marco Beltrandi che ha accusato il presidente di essersi prestato ad un’operazione di lottizzazione. Soddisfazione del sottosegretario alle Comunicazioni Paolo Romani, secondo il quale “finalmente viene assicurata al servizio pubblico Radiotelevisivo una governance forte e con un pieno mandato per mettere in condizione l’Azienda di affrontare con tranquillità  la sfida tecnologica e digitale”. Martedì prossimo 24 febbraio, in seconda convocazione, l’assemblea dei soci Rai nominerà  ufficialmente i sette consiglieri e sarà  probabilmente in quella occasione che il Ministero dell’Economia indicherà  il consigliere mancante e il presidente. Si va verso la riconferma di Angelo Maria Petroni e anche di Claudio Petruccioli anche se circolano i nomi di Giuliano Amato, Andrea Manzella e Sergio Mattarella per la presidenza. Sarà  poi la Vigilanza a ratificare il presidente con voto a maggioranza di due terzi e la data della convocazione sarà  decisa dall’ufficio di presidenza in calendario per mercoledì 25 alle 14. Ma per il Pd non c’é fretta e il capogruppo in Vigilanza Fabrizio Morri sottolinea che l’importante non sono i tempi ma trovare una figura di garanzia. Già  alla fine della prossima settimana comunque il nuovo vertice Rai potrebbe essere al completo con il suo nuovo direttore generale nominato alla prima riunione: il candidato forte è sempre Mauro Masi. Si mette così fine all’attesa che dura dal giugno dell’anno scorso, quando è scaduto l’attuale Cda che ancora oggi era al lavoro e si occupava, con un’audizione di Carlo Nardello, amministratore delegato di Rai Trade, della complessa vicenda dei diritti di Roberto Benigni. C’era qualcuno oggi alla sua ultima seduta come Giuliano Urbani e Carlo Rognoni, dei quali fino all’ultimo sembrava invece vicina la riconferma. I deputati e senatori della Vigilanza hanno messo i nomi dei consiglieri (5 voti per tutti, 6 per Rositani) nell’urna del seggio elettorale a San Macuto in una seduta notturna che arriva dopo nove mesi di battaglie per la formazione della bicamerale. Si è votato a partire dalle 20:30, ed è stata la prima iniziativa del nuovo presidente che sottolinea la brevità  dei tempi. Riconferma quindi per Bianchi Clerici in quota Lega e per Nino Rizzo Nervo (Pd-Margherita) che facevano parte del Cda uscente. Entra nel consiglio di Viale Mazzini per la prima volta lo scrittore Giorgio Van Straten (Pd-Ds) considerato vicino a Veltroni, il cui nome è stato scelto al termine di una lunga riunione del Pd nel giorno delle dimissioni del segretario, mentre una parte del partito voleva anche la riconferma di Carlo Rognoni. Entrano in Cda anche Antonio Verro, deputato di Forza Italia nella scorsa legislatura, l’attuale sindaco di Varapodio (Reggio Calabria) ed esponente di An Guglielmo Rositani e l’ex deputato Udc Rodolfo De Laurentiis. Naviga invece da molti anni in acque televisive Alessio Gorla, uomo Mediaset poi dirigente in Rai fino alla pensione nel 2006, e in seguito nella tv pubblica come consigliere d’amministrazione di Rai International.

Comments are closed.