POLITKOVSKAYA: TUTTI ASSOLTI I TRE IMPUTATI PER L’OMICIDIO

POLITKOVSKAYA: TUTTI ASSOLTI I TRE IMPUTATI PER L’OMICIDIO
(AGI/REUTERS/EFE) – Mosca, 19 feb. – Triplice verdetto assolutorio assoluzione nel processo relativo all’omicidio di Anna Politkovskaya, la coraggiosa giornalista e polemista russa assassinata a colpi di arma da fuoco il 7 ottobre 2006 nell’ascensore del palazzo dove abitava, a Mosca. La giuria del Tribunale moscovita davanti al quale si e’ svolto il processo ha infatti giudicato non colpevoli i tre soli imputati per il delitto: i fratelli ceceni Dzhabrail e Ibragim Makhmudov, accusati di complicita’ nell’esecuzione del crimine, e l’ex ufficiale di polizia Serghei Khadzhikurbanov, gia’ in servizio presso il ministero dell’Interno, indicato come mandante. Assoluzione altresi’ per il colonnello Pavel Riaguzov dell’Fsb, i servizi segreti centrali, principale erede del Kgb sovietico; che era peraltro stato incriminato soltanto per abuso d’ufficio ed estorsione. La vittima, acerrima critica del Cremlino gia’ quando presidente era l’attuale premier Vladimir Putin, era famosa per le denunce delle atrocita’ perpetrate dalle truppe federali durante la guerra in Cecenia, pubblicate attraverso il quotidiano per cui lavorava, ‘Novaya Gazeta’; era madre di due figli e, al momento della morte, aveva 48 anni. La pubblica accusa ha immediatamente preannunciato appello. La difesa aveva ripetutamente sostenuto che i tre alla sbarra erano meri capri espiatori, i veri colpevoli godendo di protezione in alto loco.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari