GIORNALISTI: CANNAVO’ SEMPRE GRAVE, CONDIZIONI STAZIONARIE

GIORNALISTI: CANNAVO’ SEMPRE GRAVE, CONDIZIONI STAZIONARIE
MILANO
(ANSA) – MILANO, 20 FEB – Sono stazionarie le condizioni di Candidò Cannavò. L’ex direttore della Gazzetta dello Sport, 78 anni, è ricoverato nel reparto di terapia intensiva della clinica Santa Rita di Milano, dopo un malore che lo ha colpito nel primo pomeriggio di ieri mentre si trovava nella mensa della Rcs di via Solferino. Da quanto si è appreso Cannavò ha trascorso una notte tranquilla e le sue condizioni, pur nello loro gravità , rimangono invariate.

GIORNALISTI: CANNAVO’ SEMPRE GRAVE, CONDIZIONI STAZIONARIE (2)
MILANO
(ANSA) – MILANO, 20 FEB – Nell’ultimo bollettino medico diramato dalla clinica si legge che le condizioni cliniche neurologiche di Cannavò “permangono gravemente compromesse”. Alle 9,15 l’ex direttore della Gazzetta dello Sport è stato sottoposto a una nuova Tac che ha evidenziato “una progredita estensione dell’ematoma rispetto al precedente esame. La nuova rivalutazione neurochirurgica attesta e conferma la gravità  dello stato clinico e del quadro radiologico del paziente che permane in uno stato di coma”. Tuttavia, viene precisato, “i parametri vitali sono stabili”. Durante la giornata Cannavò verrà  sottoposto ad altri controlli. La prognosi rimane “riservatissima”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari