New media

23 febbraio 2009 | 15:38

INTERNET:DEEP WEB;GOOGLE NON CI ARRIVA,ECCO NUOVE TECNOLOGIE

INTERNET:DEEP WEB;GOOGLE NON CI ARRIVA,ECCO NUOVE TECNOLOGIE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 23 FEB – I mille miliardi di pagine web raggiunti l’estate scorsa da Google, per quanto siano un numero incredibilmente grande, non esauriscono tutto l’universo di Internet. Per questo, annuncia il New York Times, sta prendendo forma un nuovo tipo di tecnologie che estenderà  il raggio d’azione dei motori di ricerca egli angoli nascosti della Rete. “La Rete navigabile è la punta di un iceberg” dice Anand Rajaraman, cofondatore di Kosmix, una start-up creata per la ricerca nel ‘Deep Web’, fra i cui investitori c’é Jeffrey P. Bezos, amministratore delegato di Amazon.com, il più celebre negozio on line di libri e altri prodotti, non solo elettronici. Oltre quei 1.000 miliardi di pagine c’é in effetti una Rete anche più grande di dati nascosti. Si tratta di informazioni finanziarie, cataloghi di negozi, orari di voli aerei, ricerche mediche e tutti i tipi di altri materiali immagazzinati in database e che rimangono perlopiù invisibili alle ricerche on line. L’obiettivo che i principali motori di ricerca si propongono nell’esplorare questo cosiddetto “Deep Web”, la Rete profonda, é di spiegare perché non sia ancora possibile fornire risposte a domande come:”Quale è la migliore tariffa da New York a Londra giovedì prossimo?”. Le risposte sono già  presenti in rete, i motori di ricerca devono solo scoprire come trovarle.

Comments are closed.