Editoria

23 febbraio 2009 | 18:39

TV: MATRIX; MENTANA, NON TORNEREI A VIALE MAZZINI

TV: MATRIX; MENTANA, NON TORNEREI A VIALE MAZZINI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 23 FEB – “Non tornerei a viale Mazzini dopo tanto tempo: mi sono dimostrato indocile rispetto a Mediaset, figuriamoci la Rai”: lo dice Enrico Mentana in una lunga intervista pubblicata sul nuovo numero del mensile free press Pocket diretto da Daniele Quinzi, in uscita in questi giorni. Mentana parla anche del suo presunto trasferimento a Sky: “Mai sentito i vertici di Sky, né prima né dopo le mie dimissioni. Qualcuno ha voluto farlo credere. E’ una voce messa in giro dall’interno di Mediaset”. Con la sua ex azienda si annuncia una battaglia legale: “Io ho presentato le mie dimissioni da direttore editoriale, Mediaset dice che mi sono licenziato. A Berlusconi non piace la costituzione sovietica ma Mediaset nei miei confronti ha adottato un comportamento di tipo sovietico, con l’espulsione dal partito e la sentenza pronunciata da Mauro Crippa. Ma non farò la fine della pecora davanti al lupo. Del lupo non ho paura”. Di Alessio Vinci, suo successore a Matrix, dice: “Lo conosco meglio di tutti, lo conosco privatamente. Ma sono stato giocatore tanto tempo, non voglio mettermi in cattedra per dare giudizi su chi scende in campo ora”. Mentana aggiunge: “Forse il mio errore è stato quello di restare convinto che Canale 5 fosse obbligata a informare. Comunque l’aria era quella da settimane. C’é un ridimensionamento progressivo funzionale a una catena editoriale, slegato da compiti di informazione”.(ANSA).

Comments are closed.