TLC

24 febbraio 2009 | 16:23

TLC: CONSUMATORI, OK MULTE MA DARE PIU’ POTERE AD AUTHORITY.

TLC: CONSUMATORI, OK MULTE MA DARE PIU’ POTERE AD AUTHORITY.
(AGI) – Roma, 24 feb. – Le multe non costituiscono “un reale deterrente per comportamenti scorretti dei gestori telefonici”. Lo sottolineano in una nota Federconsumatori e Adusbef. “Siamo veramente stufi di sentir parlare di multe comminate dall’Antitrust agli operatori telefonici. Non e’ certo una critica nei confronti dell’azione dell’Antitrust che, anzi, valutiamo positivamente – spiegano i consumatori – ma, piu’ semplicemente, vorremmo che fossero sradicati, una volta per tutte, i comportamenti scorretti che sono alla base di tali sanzioni.Problemi relativi alla portabilita’ del numero, malfunzionamento delle linee, attivazione di servizi non richiesti, cioe’ le motivazioni apportate dall’Antitrust a queste ultime sanzioni, sono solamente il fanalino di coda degli innumerevoli problemi relativi al settore delle telecomunicazioni. Solo la scorsa settimana un’altra multa erano state inflitte altre sanzioni relativamente al cambio dei piani tariffari”. Secondo le due associazioni, “considerate le decine di milioni di utenti coinvolti e l’elevatissimo ammontare del relativo giro di affari, le multe addirittura ‘convengono’ agli operatori di telefonia. Se le cose stanno cosi’ – proseguono – a subirne i danni, sono gli utenti”. Adusbef e Federconsumatori chiedono quindi che “le Authority interessate, Antitrust e AGCOM, abbiano i poteri per intervenire con sanzioni amministrative che arrivino alla sospensione dell’attivita’ dei gestori e siano in grado di erogare sanzioni pecuniarie elevando i limiti oggi stabiliti”

Comments are closed.