Comunicazione, Editoria

24 febbraio 2009 | 18:11

Milleproroghe/ Il decreto è legge. Da carceri a Scip, le novità 

Milleproroghe/ Il decreto è legge. Da carceri a Scip, le novità 
Via libera definitivo del Parlamento

Roma, 24 feb. (Apcom) – Il dl Milleproroghe incassa il via libera definitivo del Parlamento. L’Aula della Camera ha licenziato il provvedimento con 281 sì, 248 no e 2 astenuti, dopo che la settimana scorsa ha votato la fiducia al governo, la tredicesima del governo Berlusconi. E con voto di fiducia il decreto è stato approvato anche da palazzo Madama in prima lettura. Nessuna modifica nel passaggio alla Camera rispetto al testo uscito dal Senato. Il decreto è arrivato, infatti, blindatissimo a Montecitorio e questo ha suscitato le proteste dell’opposizione che non ha partecipato ai lavori delle commissioni.

Molte le novità  contenute nel decreto in scadenza a fine mese.
Dal piano carceri per affrontare il problema del sovraffollamento alla liquidazione di Scip, la società  veicolo per operazioni di cartolarizzazione di immobili pubblici. Dallo slittamento del modello ‘Unico’ a fine settembre a novità  sull’editoria. E ancora, dallo stop di sei mesi all’entrata in vigore della ‘class action’ alla cancellazione dell’obbligo di gara per tutti i lavori da parte delle concessionarie autostradali. Tante anche le micromisure contenute nel provvedimento. Infatti, come è noto, il decreto di proroga dei termini è solitamente considerato come l’ultimo treno dell’anno per i parlamentari per cercare di far passare le proprie proposte.

Queste le principali novità  del provvedimento.

PIANO CARCERI: arriva il piano carceri per far fronte alla grave situazione di sovrappopolamento. In particolare, vengono concessi poteri straordinari al capo del Dap, Franco Ionta, e iter più veloci per l’edilizia carceraria.

SCIP: la società  veicolo per operazioni di cartolarizzazione di immobili pubblici è posta in liquidazione. Si liquida quindi il portafoglio di immobili relativo alla prima e alla seconda operazione. Gli immobili tornano ai soggetti proprietari.

EDITORIA: dalla Cig estesa anche ai giornalisti dei periodici ai contributi per i prepensionamenti nelle aziende in crisi, dalla garanzia sulla destinazione dei fondi ai contributi diretti a maglie più lente per l’accesso ai contributi pubblici per i giornali di partito e nuove norme sulla titolarità  delle imprese editoriali.

DICHIARAZIONI REDDITI: viene riscritto il calendario di Unico. Le scadenze del 31 luglio per l’invio telematico delle dichiarazioni da parte di commercialisti e Caf all’Agenzia delle Entrate passano di nuovo al 30 settembre 2009.

CLASS ACTION: slitta di altri sei mesi l’entrata in vigore della ‘class action’. L’azione collettiva risarcitoria per i consumatori sarebbe dovuta diventare operativa dal primo gennaio 2009, ma il termine viene prorogato al 31 giugno 2009.
Milleproroghe/ Il decreto è legge. Da carceri a Scip,le… -2-
Rinvio sicurezza lavoro e stretta su noleggio con conducente

Roma, 24 feb. (Apcom) – AUTOSTRADE: salta l’obbligo di gara per tutti i lavori da parte delle concessionarie autostradali e non solo. L’obbligo di gara era stato introdotto dal ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro. Per effetto di questo emendamento, viene permesso alle concessionarie di affidare ‘in house’, e quindi senza obbligo di gara, fino al 60% dei lavori, attraverso societa’ controllate.

AUTONOLEGGIO: arriva una stretta sulle regole per il noleggio con conducente per distinguere questa attività  da quella dei taxi. Ad esempio, è vietata la sosta in posteggio di stazionamento su suolo pubblico nei Comuni dove è esercitato il servizio taxi.

MOTOSCAFI: stretta per chi guida motoscafi e barche sotto l’effetto di sostanze alcoliche.

ICI FABBRICATI RURALI: i fabbricati rurali non sono soggetti all’Ici indipendentemente dall’iscrizione in catasto con attribuzione di rendita.

INFRASTRUTTURE FUORI DA PATTO: resta ferma la possibilità  per gli enti locali di non vedersi applicare le sanzioni in caso di mancato rispetto del Patto a causa di spese relative a investimenti in infrastrutture.

STATALI: entro il 31 luglio del 2009 dovranno essere definiti, di concerto con i sindacati, i criteri e i parametri di misurabilità  dei risultati dell’azione amministrativa da applicare ai fini dell’erogazione del trattamento economico accessorio al personale delle amministrazioni.

SICUREZZA LAVORO: ancora un rinvio per l’emanazione del Testo unico in materia di sicurezza sul lavoro.
Si dispone infatti l’ulteriore rinvio a ventiquattro mesi per l’emanazione dei decreti attuativi del decreto legislativo 81/08 (il Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro).

PENSIONI: il reddito di riferimento per tutte le prestazioni previdenziali e assistenziali sarà  quello conseguito nell’anno solare precedente al primo luglio e avrà  valore per la corresponsione del trattamento fino al 30 giugno dell’anno successivo. In sostanza, il reddito di riferimento non sarà  dichiarato più in via presunta.

IRES E IRAP: viene prorogato al 31 marzo il termine per l’adozione del Dpcm per fissare le modalità  di versamento degli acconti Ires e Irap.

IRAP REGIONALE: prorogata al 2010 l’applicazione delle norme regionali in materia di Irap e tasse automobilistiche non conformi ai poteri attribuiti alle Regioni dalla normativa statale.

CARTA IDENTITA’ ELETTRONICA: prorogato al 31 dicembre 2009 il termine a partire dal quale sarà  consentito l’accesso ai servizi in rete delle pubbliche amministrazioni unicamente tramite la carta d’identità  elettronica e la carta nazionale dei servizi.

STABILIZZAZIONE PRECARI: sei mesi di tempo in più, dal 31 dicembre 2008 al 30 giugno 2009, per la possibilità  di bandire concorsi pubblici riservati nella misura del 20% al personale precario.

(Segue)
Da privacy a enti inutili

Roma, 24 feb. (Apcom) – PRIVATIZZAZIONE TIRRENIA: fissato al 31 dicembre 2009 il termine per il completamento del processo di privatizzazione.

FINTECNA: proroga fino al 30 giugno 2009 l’efficacia della convenzione tra ministero dell’Economia e delle finanze e Fintecna S.p.a. avente ad oggetto la gestione della liquidazione nonché del contenzioso degli enti pubblici soppressi.

BANCHE POPOLARI: viene spostato fino ad un anno il termine entro il quale devono essere alienate le azioni del capitale sociale delle banche popolari detenute in eccesso rispetto al limite di possesso azionario fissato dalla legge, qualora il superamento di tale limite derivi da operazioni di concentrazione tra banche oppure tra investitori.

TAGLIA ENTI: più tempo per gli enti inutili per emanare i regolamenti di riordino ed evitare la soppressione prevista dal cosiddetto ‘taglia-enti’. Il nuovo termine viene fissato al 30 giugno 2009. La scadenza era già  stata spostata dal 31 dicembre al 31 marzo.

TETTO TITOLI STATO: salta il tetto massimo di 40 miliardi di euro alle emissioni di titoli di Stato fino al 31 dicembre 2008.

PRIVACY: i dati personali presenti nelle banche dati costituite sulla base di elenchi telefonici formati prima del primo agosto 2005 sono lecitamente utilizzabili per fini promozionali fino al 31 dicembre 2009 dai titolari del trattamento che hanno provveduto a costituire queste banche dati prima del primo agosto 2005.

AFFISSIONI ABUSIVE: stretta sulle affissioni abusive: mille euro di multa l’anno e per provincia a chi, dal 2005 a oggi, ha affisso manifesti politici abusivi.

AUTOFINANZIAMENTO ANTITRUST: viene introdotto un sistema di parziale di autofinanziamento dell’Autorità , stabilendo che una quota degli importi delle sanzioni pecuniarie amministrative, fino a 50.000 euro per ciascuna sanzione, siano versati sul conto di tesoreria intestato all’Autorità .

TRASPORTO FERROVIARIO: slitta dal 15 giugno 2008 al 30 giugno 2009 il termine per la conclusione dell’indagine conoscitiva del ministero dei Trasporti sul trasporto ferroviario di viaggiatori e merci sulla media e lunga percorrenza, finalizzata all’individuazione dei collegamenti ferroviari in grado di raggiungere condizioni di equilibrio economico, destinati alla liberalizzazione.

AUTOTRASPORTO: vengono ridotti i tassi dei premi Inail, in ragione del minor tasso di incidentalità .

AIFA: la pianta organica dell’Agenzia italiana del farmaco è fissata dal primo gennaio 2009 in 450 unità . Dal primo luglio l’Aifa non potrà  proseguire i rapporti di lavori co.co.co e a tempo determinato.

ARBITRATI APPALTI: slitta a fine 2009 il divieto degli arbitrati sugli appalti pubblici. Viene quindi rinviato al 31 dicembre di quest’anno il precedente termine del 30 marzo.

(Segue)
Milleproroghe/ Il decreto è legge. Da carceri a Scip,le… -4-
Da tariffe elettriche semplificate a Fondo giustizia

Roma, 24 feb. (Apcom) – DIRITTI DEI CARCERATI: i carcerati potranno avere colloqui e intrattenere una corrispondenza non più solo con congiunti o avvocati, ma anche con il garante dei diritti dei detenuti.

GIUSTIZIA: ridotta al 10% la quota del Fondo unico destinata a giustizia e sicurezza.

RIFORMA DELLE SUPERIORI: rinviata all’anno scolastico 2010/2011 l’attuazione della riforma del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione.

PATENTI: la nuova normativa sui neopatentati è prorogata di un anno al primo gennaio 2010.

ASSICURAZIONI: viene differita di sei mesi, dal 1° gennaio 2009 al 1° luglio 2009, l’operatività  dell’abrogazione di alcune disposizioni in materia assicurativa.

TARIFFE ELETTRICHE: si prevede l’adozione di atti di indirizzo del governo nei confronti dell’Autorità  per l’energia elettrica e il gas volti all’introduzione di un regime tariffario semplificato per le imprese elettriche con un numero di utenze inferiore a 5.000.

5 PER MILLE: proroga al 2 febbraio 2009 il termine entro il quale i soggetti che abbiano presentato domanda per partecipare al riparto del 5 per mille Irpef per gli anni finanziari 2006 e 2007 potranno effettuare l’integrazione della documentazione.

EXPO 2015: vengono stanziati fino a un massimo di 4 milioni di euro.

COMITES: prorogato il termine per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero mediante elezioni, che si sarebbero dovute svolgere nel marzo 2009, e per le quali viene fissato il termine ultimo del 31 dicembre 2010.

URANIO IMPOVERITO: slitta il termine per l’emanazione del regolamento in materia di cause di servizio e indennizzi a favore di coloro che abbiano contratto infermità  o patologie tumorali connesse all’esposizione e all’utilizzo di proiettili all’uranio impoverito.

ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE: viene autorizzato un contributo di 1.500.000 euro annui per il triennio 2009-2011, destinato alle associazioni combattentistiche vigilate dal ministro della Difesa.

Comments are closed.