Editoria

25 febbraio 2009 | 15:40

INTERCETTAZIONI: MALINCONICO, CONFRONTO ANCORA POSSIBILE

POL:INTERCETTAZIONI
2009-02-25 13:24
INTERCETTAZIONI: MALINCONICO, CONFRONTO ANCORA POSSIBILE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 25 FEB – “Credo che il confronto con il governo e il Parlamento sul ddl intercettazioni sia ancora possibile”: in questi termini il presidente della Federazione italiana editori giornali, Carlo Malinconico, torna con una dichiarazione sul ddl Alfano. “Noi editori – continua Malinconico – non intendiamo discutere di intercettazioni e di eccessi e di come disciplinare le prime ed impedire i secondi. E’ nostro interesse, invece, discutere di diritto di cronaca e di possibili riflessi delle sanzioni a carico degli editori nell’organizzazione dei giornali: queste sono le nostre ragioni”. “Noto nel dibattito politico attenzione a questi temi, non solo nell’opposizione – sottolinea ancora il presidente della Fieg – ma anche in importanti settori della maggioranza. Ieri al convegno della Fnsi il capogruppo al Senato del Pdl, Maurizio Gasparri, che pure ha svolto un intervento deciso sul contenimento delle intercettazioni, ha ribadito una grande sensibilità , già  dimostrata in altre significative occasioni, sui problemi dell’informazione e dell’editoria, e in questo caso, sulla delicata materia del diritto di cronaca. Questo atteggiamento, unito a quello dell’onorevole Giulia Bongiorno, relatrice del provvedimento, e del sottosegretario Giacomo Caliendo, induce a confidare in un proficuo lavoro parlamentare”. (ANSA).
COM-MAJ/ S0A QBXB

Comments are closed.