Hearst: valuta vendita o chiusura San Francisco Chronicle

25 Feb 2009 13:30 CEST Hearst: valuta vendita o chiusura San Francisco Chronicle

NEW YORK (MF-DJ)–Il gruppo editoriale Hearst potrebbe vendere o chiudere il quotidiano San Francisco Chronicle se non riuscira’ a ridurre i costi attraverso il piano di taglio della forza lavoro.

Lo ha annunciato ieri sera la stessa societa’, precisando che il numero di dipendenti del gruppo sara’ ridotto drasticamente. Solo lo scorso mese, Hearst ha annunciato che chiudera’ il Seattle Post-Intelligencer – o ne fara’ una testata online – a meno che venga fuori un compratore nell’arco di 60 giorni. Una situazione difficile, quella del settore della carta stampata: Hearst non e’ infatti il primo gruppo ad annunciare di aver bisogno di tagliare i costi per sopravvivere. Altre societa’ hanno cominciato a sospendere dividendi e, in alcuni casi, ad interrompere le attivita’ di stampa per alcuni giorni della settimana. Oltre alla recessione economica, sul comparto pesano infatti gia’ tempo un calo della spesa pubblicitaria ed una forte migrazione di utenti dalla carta stampata ad Internet.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari