Televisione

25 febbraio 2009 | 16:06

RAI: CALABRO’, L’OSSESSIONE AUDITEL DANNEGGIA LA TV (REPUBBLICA)

RAI: CALABRO’, L’OSSESSIONE AUDITEL DANNEGGIA LA TV (REPUBBLICA)
(ASCA) – Roma, 25 feb – ”Io non ce l’ho con la pubblicita’ in se’, la pubblicita’ e’ il motore del mercato, a volte e’ perfino piu’ creativa dei programmi che interrompe. Ma l’inconveniente e’ che si debba guardare all’Auditel, all’audience immediato che una trasmissione riscuote e non si aspetta nemmno di seguire il ciclo o le puntate seguenti. E’ un’ossessione che porta al degrado dei programmi”. Lo afferma, in un’interista a ”La Repubblica”, il presidente dell’Agcom, Corrado Calabro’, che ha ammesso di avere inviato una lettera alla Rai per il Qualitel: ”stiamo svolgendo – precisa – un’azione di moral suasion”. In quanto ”non si puo’ considerare la qualita’ un disvalore. Il problema – si chiede – e’: in rai ci sono solo difficolta’ esecutive o c’e’ un ripensamento sull’importanza della qualita’?”.

Comments are closed.