TV: MATRIX; CRIPPA, UN BUON SUCCESSO PER L’ESORDIO DI VINCI

SPE:TV
2009-02-25 16:21
TV: MATRIX; CRIPPA, UN BUON SUCCESSO PER L’ESORDIO DI VINCI
V. ‘TV: ASCOLTI; GRAN FINALE PER…’ DELLE 10:50 CIRCA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 25 FEB – Il direttore generale informazione Mediaset, Mauro Crippa, giudica “un buon successo” quello ottenuto ieri sera da Matrix con la nuova conduzione di Alessio Vinci: 1 milione 53 mila spettatori con il 10.73%. Crippa promuove il “grande equilibrio” del conduttore e ritiene che il programma abbia confermato il suo tipico “rigore giornalistico”. “Il risultato di ascolti – dice il direttore generale informazione di Mediaset, interpellato per un commento – era ampiamente prevedibile, visto che ieri sera Matrix si è confrontato con una puntata di Porta a Porta che era praticamente una appendice del festival di Sanremo, con tutti i principali protagonisti in studio. Insomma un argomento molto leggero ma certamente popolare. Nonostante questo, Matrix ha ottenuto un buon successo, in linea con altre precedenti puntante del programma dedicate a temi di attualità “. Soprattutto, secondo Crippa, “Matrix ha rispettato il patto con il proprio pubblico, quello di informare ed approfondire l’argomento di maggiore interesse giornalistico della settimana, ovvero le drammatiche violenze sulle donne avvenute in questi giorni”. Quanto alla qualità  della trasmissione, “gli argomenti sono stati affrontati con serietà , ottimi servizi, ospiti appropriati e con grande equilibrio da parte del conduttore. Insomma con il rigore giornalistico – conclude – che é proprio di quella trasmissione”. (ANSA).
MAJ/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi