Comunicazione

26 febbraio 2009 | 16:38

TV: CHIAMBRETTI “SONO DI SINISTRA MA NON HO TESSERE”

TV: CHIAMBRETTI “SONO DI SINISTRA MA NON HO TESSERE”

MILANO (ITALPRESS) – “Mi arrabbio quando mi accusano di aver tradito la sinistra passando a Mediaset”. Lo dichiara Piero Chiambretti in un’intervista al nuovo First, il mensile Mondadori diretto da Emanuele Farneti in edicola questa settimana.
Il popolare conduttore televisivo, che ha esordito su Italia 1 lo scorso 20 gennaio con il suo nuovo programma, Chiambretti Night, afferma di non sopportare piu’ le polemiche relative al suo passaggio a Mediaset: “Sono di sinistra per storia e valori. Ma non sono della sinistra. Non ho tessere, non appartengo a qualcuno”.
Nell’intervista realizzata da Luca Telese in esclusiva per First, Chiambretti racconta alcuni particolari poco noti della sua carriera televisiva e in particolare rivendica le proprie capacita’ di talent scout.
Il vulcanico “Piero” rivela di aver scoperto Luciana Littizzetto: “Portai Luciana con me a Radio Rai. Le feci un provino per il Laureato, dove credo che lei provY la sua Sabbri. Le dissi: ‘il personaggio e’ vincente, ma non in questo programma’. La prese la Gialappa’s ed esplose lo stesso”.

TV: CHIAMBRETTI “SONO DI SINISTRA MA NON HO TESSERE” (2)

Oltre all’attrice comica piu’ famosa d’Italia, Chiambretti rivela di aver mandato in video per la prima volta Alfonso Signorini, direttore di Chi e Sorrisi e Canzoni, oggi opinionista di culto al Grande Fratello 9: “All’epoca di ‘Chiambretti c’e” Irene Ghergo mi aveva portato Signorini. Faceva l’autore, aveva qualcosa di unico: i maglioncini a girocollo di cachemire, quel modo di parlare, uno sguardo suo sul mondo che divenne tormentone: e’ chic-chissimo. Funziono’”.

Comments are closed.