Tv/ Piero Chiambretti: Sono di sinistra, ma non ho tessere

Tv/ Piero Chiambretti: Sono di sinistra, ma non ho tessere

Conduttore stanco delle polemiche per suo passaggio a Mediaset

Roma, 26 feb. (Apcom) – Piero Chiambretti è stanco delle polemiche relative al suo passaggio a Mediaset dove conduce su Italia 1 il programma ‘Chiambretti Night’. “Mi arrabbio quando mi accusano di aver tradito la sinistra passando a Mediaset. Sono di sinistra per storia e valori, – ha dichiarato il conduttore – ma non sono della sinistra. Non ho tessere, non appartengo a qualcuno”.

Nell’intervista realizzata da Luca Telese per ‘First’, Chiambretti rivela anche di aver scoperto Luciana Litizzetto: “Portai Luciana con me a Radio Rai. Le feci un provino per il Laureato, dove credo che lei provò la sua Sabbri. Le dissi: ‘Il personaggio è vincente, ma non in questo programma’. La prese la Gialappa’s ed esplose lo stesso”.

Oltre all’attrice comica, Chiambretti rivela di aver mandato in video per la prima volta Alfonso Signorini, direttore di Chi e Sorrisi e Canzoni, nonché opinionista al Grande Fratello 9: “All’epoca di ‘Chiambretti c’è’ Irene Ghergo mi aveva portato Signorini. Faceva l’autore, – chiude Chimabretti – aveva qualcosa di unico: i maglioncini a girocollo di cachemire, quel modo di parlare, uno sguardo suo sul mondo che divenne tormentone: è chic-chissimo. Funzionò”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi