New media

27 febbraio 2009 | 13:47

FARNESINA: IIC OSLO APRE SPORTELLO ON-LINE PER NORVEGESI IN ITALIA

FARNESINA: IIC OSLO APRE SPORTELLO ON-LINE PER NORVEGESI IN ITALIA
(ASCA) – Roma, 27 feb – Un sportello on-line nel quale i norvegesi che intendono recarsi in Italia ed entrare in contatto con la realta’ del nostro Paese possono trovare tutte le informazioni utili. E’ solo un esempio di come l’Istituto Italiano di Cultura di Oslo sfrutta le nuove tecnologie per migliore la sua azione di promozione della cultura italiana nel Paese scandinavo. ”Il progetto piu’ importante che abbiamo in cantiere – afferma in un’intervista all’Asca per la newsletter ”Vetrina italiana” il direttore dell’IIC di Oslo, Sergio Scapin – e’ uno sportello nel quale metteremo dentro tutte le informazioni utili ai norvegesi che vengono in Italia e cercano di mettersi in contatto con la nostra realta”’. ”Il vantaggio di iniziative del genere – spiega Scapin – e’ che c’e’ una comunicazione a doppio senso: da un lato istituzionale, mentre dall’altro e’ possibile fare domande e commenti”. Secondo il direttore dell’IIC della capitale norvegese, ”se si pensa a questo tipo di comunicazione diretta credo che l’Istituto sia all’avanguardia e vada nella direzione indicata” dal Direttore Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale, Gherardo La Francesca, su un maggiore impiego delle nuove tecnologie. Il lancio di questo sportello telematico, assicura Scapin, ”avverra’ nel giro di un mese”. Ma l’utilizzo di nuove tecnologie da parte dell’IIC di Oslo non si ferma qui. Scapin spiega che sul sito dell’Istituto (www.iicoslo.com) e’ gia’ attiva una sezione ”Comunicazioni”, in cui si puo’ trovare ”tutto quello che a che vedere con l’Italia e che succede in Norvegia”. C’e’ poi un bollettino dove si possono consultare le informazioni sui bandi di concorso e sui premi internazionali. Il sito ospita infine una rassegna stampa sulle attivita’ dell’Istituto. Scapin sottolinea che ”per razionalizzare i costi di gestione, stiamo contattando il pubblico attraverso e-mail”, aggiungendo che ”il programma degli eventi viene pubblicato sia in formato cartaceo che elettronico, ma progressivamente il primo verra’ eliminato”. Per migliorare la sua azione, l’IIC di Oslo si sta inoltre ”adoperando per individuare le istituzioni e gli enti norvegesi con cui collaborare in maniera propositiva per la realizzazione di iniziative culturali all’interno dell’Istituto ma anche al suo esterno, rendendole piu’ fruibili e visibili”. Sono davvero numerosi gli eventi che l’Istituto organizzera’ tra marzo e maggio, a cominciare dal concerto italo-norvegese ”Urban Jazz” con il sassofonista italiano Emanuele Cisi e i suoi amici norvegesi Freddy Hoel Nilsen, Jan Olav Renvag e Lars Erik Norum, in programma il 4 marzo. Tra l’11 al 17 marzo ci sara’ poi la proiezione di quattro film del regista Paolo Sorrentino: ”Il Divo”, ”L’amico di famiglia”, ”Le conseguenze dell’amore” e ”L’uomo in piu”’. Tra il 26 marzo al 28 maggio infine, sono in programma tre conferenze e una mostra dal titolo ”Unplugged Italy” in cui verranno messe a confronto le architetture contemporanee italiana e norvegese.

Comments are closed.