TELECOM: VENERDI’ SCIOPERO CONTRO TAGLI E RIORGANIZZAZIONE

TELECOM: VENERDI’ SCIOPERO CONTRO TAGLI E RIORGANIZZAZIONE
(AGI) – Roma, 10 mar. – I lavoratori di Telecom Italia scenderanno in sciopero venerdi’ 13 marzo prossimo “per difendere il lavoro, l’Azienda ed il proprio futuro”. L’agitazione, spiega una nota, e’ stata indetta dalle segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil “contro l’ennesima riorganizzazione aziendale e gli ulteriori tagli occupazionali”. In particolare, la protesta verte contro “la chiusura di 22 sedi del 187 e il trasferimento dei lavoratori ad altre sedi e relativa mobilita’ territoriale, il demansionamento delle aree di staff e dei venditori, la cassa integrazione per i lavoratori del 1254, i tagli degli investimenti e la vendita degli assets strategici come Sparkle, il taglio di ulteriori 4.000 posti di lavoro che ricadono principalmente in ambito Rete”. Il giorno dello sciopero, conclude la nota, saranno organizzati presidi di lavoratori e strutture sindacali in tutte le Regioni davanti alle sedi aziendali ed istituzionali “per sollecitare l’intervento delle Istituzioni a difesa di Telecom-Azienda Paese”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci