FACEBOOK:PIZZETTI, DATI SU WEB RENDONO INDELEBILE IL PASSATO

FACEBOOK:PIZZETTI, DATI SU WEB RENDONO INDELEBILE IL PASSATO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 11 MAR – “Rischiamo di essere la prima generazione destinata a portarsi dietro tutto il proprio passato perché i dati che mettiamo in rete non sono cancellabili e possono sfuggire al nostro controllo”. E’ l’avvertimento del garante della privacy, Francesco Pizzetti, dato a margine della tavola rotonda “anche le cellule passano le frontiere”, organizzata dal centro studi biogiuridici Ecsel. “Estendendo l’uso della rete e dei social network – afferma Pizzetti – come Facebook, attraverso i quali la gente mette in rete informazioni sui propri comportamenti, sempre più cresce il rischio che utilizzando un semplice motore di ricerca in qualunque momento chiunque può venire a conoscere queste informazioni”. In rete continuamente si raccontano aspetti della propria vita che riguardano anche il nostro passato, oppure comportamenti, magari ludici o non del tutto seri, che potrebbero essere utilizzati da chiunque voglia cercarci in rete. “Siamo noi stessi – avverte Pizzetti – a mettere in rete continuamente fatti che ci riguardano, quindi dobbiamo porre la massima attenzione a come si usa la rete che non è un giocattolo, e pur essendo una grande opportunità , dobbiamo essere sempre consapevoli ciò che mettiamo al suo interno vivrà  di vita propria e fuggirà  al nostro controllo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti