Associazioni e sindacati – Aeranti-Corallo. Firma il contratto

“Un buon contratto, non facile da partorire ma raggiunto senza bisogno di scioperi, che riprende i concetti espressi dall’accordo quadro sui contratti del gennaio scorso”, dice il segretario confederale della Cisal Fulvio De Gregorio commentando la firma il 26 febbraio scorso del nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro firmato con Aeranti-Corallo (coordinatore Marco Rossignoli). L’accordo, sottoscritto dall’organizzazione di categoria che riunisce 982 imprese radiotelevisive locali, satellitari e via Internet, e dalla confederazione dei sindacati autonomi, riguarda circa tre quarti delle imprese del settore e circa 6mila lavoratori non giornalisti. L’impianto resta quello del contratto firmato nel 2005 e nel nuovo testo sono contenute in particolare nuove norme sugli apprendisti con la possibilità  di organizzarne la formazione direttamente in azienda e la rimodulazione dei contratti a tempo determinato in base alle direttive del ministero del Lavoro. Dal punto di vista economico sono previsti aumenti degli stipendi in linea con il tasso di inflazione programmato.
Il contratto sarà  valido fino al 31 dicembre 2011 per la parte normativa e fino al 31 dicembre 2009 per quella retributiva.
Nel frattempo, proseguono gli incontri per il rinnovo del contratto giornalistico nelle imprese radiotelevisive, nelle syndication e nelle agenzie radio, sottoscritto da Aeranti-Corallo e Fnsi nel 1995.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale