Borsino dei direttori

12 marzo 2009 | 16:13

direttore di ‘Storica National Geographic’

Per Storica National Geographic, il suo primo periodico italiano, la spagnola Rba ha puntato su Giorgio Rivieccio, il cui curriculum ha come punto di forza la direzione di Newton dalla nascita alla chiusura, ma anche tanti altri tasselli come la collaborazione a Historia (dal ’79 agli anni Novanta), la stesura dei testi di storia per circa 500 puntate della rubrica del Tg1 ‘Almanacco del giorno dopo’ o la pubblicazione della ‘Enciclopedia cronologica delle scoperte e delle invenzioni’.
Rivieccio è nato a Napoli il 3 dicembre 1954 ma è cresciuto a Roma. È sposato con Pia, medico, e ha una figlia, Chiara, 22 anni, che già  lavora come secondo pilota di linea.
Giornalista per passione, ma anche innamorato della musica (suona tuttora per hobby tastiera e chitarra), dopo la maturità  classica comincia a scrivere di rock, arrivando nel ’74-’75 a firmare sul settimanale Ciao 2001 e di conseguenza a seguire le maggiori band del momento.
Così non si laurea (in ingegneria) e invece prosegue la carriera collaborando per quotidiani e periodici e accentuando via via l’interesse per le questioni scientifiche e tecnologiche. Per quattro anni esercita pazienza e capacità  di sintesi curando la rassegna stampa mattutina per l’Iri, sintetizzando all’alba in poche righe i principali articoli apparsi sui quotidiani. A metà  degli anni Ottanta è prima collaboratore e poi redattore dell’Ansa (redazione cultura), mentre collabora con Historia, con l”Almanacco del giorno dopo’ del Tg1 ma anche con L’Espresso e Il Giornale (direzione Montanelli). Né i suoi interessi si fermano lì: è stato infatti docente del master in comunicazione scientifica della Scuola internazionale superiore di studi avanzati (Sissa) di Trieste, traduttore dall’inglese e autore.

(La versione integrale dell’articolo è sul mensile Prima Comunicazione n. 393-marzo 2009)

Comments are closed.