Scelte del mese

13 marzo 2009 | 11:56

Televisione – Telecinco. La tivù più redditizia d’Europa

Per qualche anno i numeri di Telecinco hanno funzionato come una sorta di eccezionale medicina corroborante. In Italia la crescita dei ricavi della tivù e della pubblicità  Mediaset facevano fatica a compensare l’inflazione, mentre in Spagna le performance del canale del Biscione riuscivano a cavalcare la fase economica più positiva di quel Paese ed erano nettamente più alte di quelle italiane.
Nel 2008 le cose sono drasticamente cambiate. L’economia e il mercato pubblicitario iberico hanno sentito prima e più intensamente di quello italiano i riflessi della crisi globale, largamente anticipata da un clamoroso ‘sboom’ del mercato immobiliare. Così non è un caso che nel 2008 il trend di raccolta di Publitalia – che ha chiuso quasi in pari nel confronto con il 2007 – sia stato per una volta molto migliore di quello di Publiespaà±a, che ha subito una battuta d’arresto pari all’11,1%.
Va considerato però come il mercato della tivù spagnola rimanga ancora molto più redditizio di quello italiano, essendo caratterizzato da costi più bassi pur in un contesto in cui è di recente cresciuta di molto la concorrenza e la competizione con il lancio di due nuove emittenti generaliste nazionali.
Telecinco ha concluso il 2008 come leader del settore audiovisivo in Spagna con un utile netto di 211,28 milioni di euro; un ebitda rettificato di 394,85 milioni di euro (40,2% di margine sugli utili netti) e un ebit di 386,90 milioni di euro, equivalenti a un margine del 39,4% sugli utili netti. La riduzione dei costi operativi totali è stata dello 0,2%.
Mediaset sottolinea come questo risultato migliori fino a 282,57 milioni di euro se si isolano l’impatto dell’ammortamento di ‘intangible assets’ all’interno di Endemol sia l”impairment test’, che ascende a oltre 71 milioni di euro. Si rimarca quindi come Telecinco sia tornata a essere la tivù più redditizia d’Europa e come rimanga la prima televisione spagnola in termini di ricavi pubblicitari: quelli lordi sono stati infatti di 934,84 milioni, quelli netti di 892,56 milioni. Il calo della raccolta di Publiespaà±a è stato in linea con quello del resto del mercato televisivo spagnolo tanto che la quota di mercato di Telecinco si è mantenuta al 30,8%.

Comments are closed.