RCS: MERCOLEDI’ CDA SU BILANCIO, E’ GIALLO SU DESTINO PAOLO MIELI

(ASCA) – Milano, 16 mar – Si apre una settimana cruciale per Rcs, che mercoledi’ riunira’ prima il patto di sindacato e poi il consiglio di amministrazione chiamato ad approvare il bilancio 2008. Utili e fatturato sono previsti in calo, cosi’ come tutto il settore della carta stampata che risente degli effetti della crisi non tanto sul piano delle vendite quanto su quello piu’ redditizio della raccolta pubblicitaria. Ed e’ naturale che i riflettori del settore siano puntati proprio sul gruppo editoriale del ‘Corriere della Sera’ che vede tra i suoi azionisti i tradizionali poteri forti del sistema Italia: banche, assicurazioni e gruppi industriali. Non dovrebbero esserci sorprese per i vertici in scadenza di mandato: dovrebbero infatti essere confermati sia il presidente Pier Gaetano Marchetti, sia l’ad Antonello Perricone, cosi’ come non si prospettano incognite per Gabriele Galateri, orientato ad abbandonare la vicepresidenza del gruppo dopo il passaggio alla poltrona di presidente di Telecom Italia. E’ giallo, invece, sul destino di Paolo Mieli, direttore del Corriere della Sera: le discussioni che in queste ore proseguono a pieno ritmo tra i soci di maggior peso del patto di sindacato di Rcs confermano che non si puo’ escludere a priori l’ipotesi di un cambio della guardia alla direzione del quotidiano di Via Solferino.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari