Editoria

18 marzo 2009 | 16:31

Rcs: difficile avanzare ipotesi per 2009

Rcs: difficile avanzare ipotesi per 2009

MILANO (MF-DJ)–Gli ultimi mesi del 2008 hanno confermato e addirittura accelerato quanto gia’ previsto alla fine del terzo trimestre, portando a una situazione di crisi economica generalizzata che sta incidendo profondamente sul settore dei media anche a livello internazionale. Rischi e incertezze a cui il gruppo sara’ esposto nel corso del 2009 deriveranno dunque in massima parte dalle variabili macroeconomiche e dai loro inevitabili riflessi sul settore nei Paesi in cui opera.

In tale contesto, si legge in una nota, e anche alla luce di quanto avvenuto nei primi mesi del 2009, risulta difficile avanzare ipotesi previsionali, in particolare sulle dinamiche della raccolta pubblicitaria che continua ad evidenziare segnali fortemente e progressivamente negativi, non lasciando intravedere a breve una inversione di tendenza. Le politiche di gestione e di focalizzazione dei business saranno accompagnate dalla ulteriore definizione di azioni e misure che, gia’ nell’ultima parte del 2008, hanno permesso al gruppo Rcs di registrare minori costi per 40 mln circa, sostenendo oneri non ricorrenti di ristrutturazione per 23,3 mln. Particolarmente significativa e incisiva e’ l’azione del management di Unidad Editorial sulla riduzione dei costi, in un Paese come la Spagna dove la crisi economica ha colpito in anticipo e in misura superiore rispetto all’Italia. Per effetto delle operazioni siglate lo scorso febbraio (Corporacion Bermont e vendita immobili) Unidad Editorial beneficera’ nel 2009 di un impatto positivo sulla posizione finanziaria netta di circa 60 mln.

Gli scenari editoriali lasciano prevedere una prosecuzione della contrazione nei volumi e nei risultati diffusionali, ad eccezione delle attivita’ new media. Infatti, sui mezzi digitali si prevede continui la progressione della raccolta pubblicitaria, pur con tassi di crescita inferiori a quelli registrati nel corso del 2008, in cui si e’ evidenziata una crescita di oltre il 40% in Italia e di circa il 20% in Spagna, rispetto al 2007. Rcs MediaGroup, proseguendo nella politica di sviluppo di ricavi digitali varata durante il 2008, si concentrera’ con particolare energia in questo ambito di business. L’andamento delle attivita’ nei primi mesi del 2009, conseguente all’ulteriore aggravarsi dei trend di mercato e ad una ancora piu’ accentuata criticita’ prospettica, rende improcrastinabile un progetto complessivo di interventi a tutto campo focalizzato su costi e modelli di business, trasversale a ogni societa’ del gruppo in Italia e all’estero. Il progetto, gia’ in via di elaborazione da parte del management, sara’ posto all’approvazione del Cda nei prossimi mesi. Particolare attenzione sara’ rivolta alla situazione finanziaria, non escludendosi revisioni del perimetro, compatibilmente con l’andamento del mercato, rispetto alle attivita’ che verranno ritenute non core. Il Consiglio ha pienamente condiviso tale impostazione. Considerato l’elevato grado di aleatorieta’ del contesto di riferimento ed in assenza di eventi attualmente non prevedibili, si presume pertanto che nel 2009 il gruppo raggiunga risultati inferiori rispetto al precedente esercizio, nonostante le consistenti azioni poste in essere e previste, rivolte a contrastare in modo massiccio gli effetti negativi derivanti dalla congiuntura stessa.

Comments are closed.