TLC

20 marzo 2009 | 15:04

Nokia/ In Italia fatturato 2008 -1% a 1,77 mld, dipendenti -5,7%

Nokia/ In Italia fatturato 2008 -1% a 1,77 mld, dipendenti -5,7%

Penisola resta il nono maggior mercato per gigante cellulari

Roma, 20 mar. (Apcom) – L’Italia resta il nono maggior mercato per Nokia, il gigante mondiale dei cellulari che lo scorso anno bella penisola ha realizzato un fatturato da 1,774 miliardi di euro, in calo dell’1 per cento rispetto al 2007. Una flessione in linea con quella generale registrata dal gruppo finlandese a livello mondiale, i ricavi totali del 2008 sono scesi dell’1 per cento a 50,7 miliardi di euro. L’Italia mantiene la sua posizione nella graduatoria dei dieci maggiori paesi per Nokia sulle vendite nette, secondo quanto riporta il bilancio dettagliato e revisionato pubblicato oggi dal gruppo.

Si assottiglia anche il numero di dipendenti di Nokia in Italia, 2.007 addetti ovvero il 5,7 per cento in meno rispetto al 2007, quando ne risultavano 2.129. In questo caso si tratta di un andamento in controtendenza rispetto all’aggregato generale: a fine 2008 il personale totale di Nokia risultava pari a 125.829 addetti, il 12 per cento in più rispetto ai 112.262 del 2007.

I 10 primi paesi per fatturato da soli assicurano circa il 50 per cento dei ricavi totali di Nokia. Al vertice della graduatoria si conferma la Cina, dove il fatturato è salito dello 0,3 per cento a 5.916 miliardi di euro. Seguono l’India (3,7 mld), la Gran Bretagna (2,4 mld) e poi Germania, Russia, Indonesia, Stati Uniti (1,9 mld), Brasile, Italia e Spagna. Sul numero di addetti l’Italia è invece decima per il gruppo.
Inevitabilmente, prima in questo caso è la Finlandia, con 23320 dipendenti, seguita dall’India (15mila), Cina (14mila) e Germania (12mila).

Tornando alle vendite, l’Europa ha assicurato il 37 per cento del fatturato totale del gruppo, si legge, contro il 39 per cento del 2007. Stabile la quota dell’Asia Pacifico, al 22 per cento, mentre quella della Cina è salita di un punto al 13 per cento.
Calata di un punto invece la quota del Nord America, al 4 per cento. Stabile infine la quota di ricavi ottenuta da Nokia in Medio Oriente e Africa, 14 per cento.

Per il 2009 il gigante dei cellulari prevede una contrazione generale del mercato del 10 per cento sui volumi di vendite, mentre Nokia conta di incrementare la sua quota sul mercato totale. Quanto alle infrastrutture di tlc, il gruppo prese una stabilità  della quota detenuta dalla Nokia Siemens Networks.

Comments are closed.