New media

24 marzo 2009 | 15:14

INTERNET: FURTI D’IDENTITA’, GIRO AFFARI PER 5,3 MLD DOLLARI

INTERNET: FURTI D’IDENTITA’, GIRO AFFARI PER 5,3 MLD DOLLARI
MILANO
(ANSA) – MILANO, 24 MAR – Conti correnti fasulli, carte di credito intestate a sconosciuti e veri e propri furti di identità : la crisi internazionale non intacca le truffe telematiche, che in un solo anno possono raggiungere un giro di affari per 5,3 miliardi di dollari. E se una volta i ricettatori trafficavano arte e oggetti preziosi, oggi sempre più cyber-criminali vendono i dati sensibili di utenti ignari: “La vendita di dati sulle carte di credito, da sola, rappresenta il 31% di questo giro di affari” spiega Mario Salvatori, amministratore delegato di Edipi, che insieme all’Associazione italiana per la sicurezza informatica (Clusit) presso l’Università  di Milano ha organizzato per oggi il Security Summit, una tre giorni di confronto per gli addetti ai lavori. “C’é un mercato sommerso – racconta Salvatori – che gli esperti chiamano ‘Underground economy’. Da una parte ci sono dati e informazioni sulle identità , come data e luogo di nascita, che possono essere usati per aprire un conto corrente fasullo, come è successo ad esempio alla sorella del ministro Tremonti qualche giorno fa; dall’altra ci sono i dati delle carte di credito. Ci sono persino dei tariffari sui numeri di conto corrente, che possono essere venduti con un valore fino a 1000 dollari, a seconda dell’affidabilità  o della freschezza dei dati”.

Comments are closed.