Editoria

25 marzo 2009 | 11:36

Usa/ Editoria, legge consentira’ di ottenere status no profit

Usa/ Editoria, legge consentira’ di ottenere status no profit
I giornali potranno ottenere vantaggi fiscali

New York, 24 mar. (Apcom) – Mentre un numero sempre maggiore di giornali americani e’ costretto a interrompere la pubblicazione dei quotidiani o minaccia di farlo presto, il senatore Usa Benjamin Cardin ha proposto una nuova legge che permettera’ alle societa’ editoriali della carta stampata di operare come delle organizzazioni no profit. Il cambiamento di status porterebbe notevoli vantaggi fiscali per un’industria in seria difficolta’.

Cardin, senatore demoratico, ha detto che la crisi dei giornali rappresenta “una vera tragedia per le comunita’ nazionali e per la nostra democrazia”. La proposta di legge prevede che i giornali possano scegliere di assumere lo status giuridico di organizzazioni no-profit, ovvero il 501(c)(3) previsto per le societa’ che hanno scopi educativi, in linea con quanto avviene per gli enti televisivi e radiofonici pubblici. La pubblicita’ e gli abbonamenti saranno esenti da tasse e le operazioni potranno essere soggette a deduzioni fiscali.

In seguito alla notizia, il titolo NY Times si e’ riportato sulla linea di parita’, in recupero dai minimi giornalieri, mentre il Washington Post guadagna il 2,1%. Si muovono al rialzo anche Gannett e The McClatchy Company.

Comments are closed.