TLC

26 marzo 2009 | 13:27

TELECOM: PICCOLI AZIONISTI A CONSOB, CARENTE RELAZIONE SINDACI

TELECOM: PICCOLI AZIONISTI A CONSOB, CARENTE RELAZIONE SINDACI
(AGI) – Roma, 26 mar. – I piccoli azionisti di Telecom Italia rappresentati dall’Asati ‘scaldano i muscoli’ in vista dell’assemblea della societa’ in programma l’8 aprile. Il presidente dell’associazione, Franco Lombardi, ha inviato una lettera a Consob nella quale si esprime totale insoddisfazione per la relazione del collegio sindacale sulle vicende legate alle intercettazioni telefoniche. Secondo l’Asati, “nella relazione”, il collegio sindacale, “pur in presenza di una sostanziale ammissione della avvenuta vicenda di fatti illeciti, di cui gli stessi attuali amministratori riconoscono la gravita’”, “non avverte alcuna necessita’ di integrare a propria volta, fatti e circostanze. Cio’ appare tanto piu’ discutibile per la semplice constatazione che la documentazione e gli atti giudiziari sono ormai pubblici e a disposizione degli uffici della Telecom”. E’ “dovere dell’attuale collegio sindacale – scrive Lombardi – esprimere la propria posizione e appurare l’accaduto in quanto i danni – non solo di immagine ma anche di natura patrimoniale causati agli Azionisti e soprattutto a tutti gli associati Asati – vengano richiesti non solo ai dirigenti apicali responsabili dei fatti del periodo 2001-2007 ma soprattutto agli ex vertici che palesemente non hanno adottato corretti e trasparenti sistemi di controllo interno per una affidabile Governance”. Per questi motivi Asati chiede che la Consob “inviti il collegio sindacale della Telecom Italia, in occasione dei prossimi lavori assembleari dell’8 aprile, ad integrare la relazione sul bilancio 2008 e ad esprimersi anche in merito alla proposizione di una delibera relativa al tema delle azioni di responsabilita’”.

Comments are closed.