Comunicazione

26 marzo 2009 | 19:29

RAI: POLITO DENUNCIA, FINALMENTE CENSURANO ANCHE ME

RAI: POLITO DENUNCIA, FINALMENTE CENSURANO ANCHE ME
ROMA
(ANSA) – ROMA, 26 MAR – Antonio Polito torna sulla querelle con la Rai in un editoriale sul Riformista da lui diretto, denunciando un caso di “censura” nei suoi confronti: Polito spiega di essere stato chiamato a condurre una trasmissione su Radiotre, invito poi improvvisamente congelato. “Come i nostri lettori sanno – si legge – siamo da due giorni alle prese con la Rai. Noi abbiamo fatto le bucce al bilancio dell’azienda, e loro ci hanno chiesto 25 milioni di risarcimento”. “Sentite quello che mi è successo. Qualche settimana fa – racconta Polito – mi era stato chiesto di condurre un programma radiofonico di RadioTre: ogni settimana un giornalista si alterna per un Faccia a faccia di mezz’ora con ospiti di vario genere, e da lunedì sarebbe toccato a me. Ma ieri mattina ricevo un paio di telefonate da dirigenti del programma e della rete che mi dicono che la settimana è saltata. ‘Rinviata’, per la precisione. Con tante scuse, ovviamente”. “Ovviamente – sottolinea il direttore – si tratta di una piccola vicenda, oserei dire di una piccineria. Per quanto mi riguarda, sopravviverò anche senza la settimana radiofonica. Anzi: non mi era mai capitato di essere censurato e finalmente posso fregiarmi anch’io del titolo. Ma racconto l’episodio per segnalare fino a che punto possa essere intollerante l’oligarchia di quell’azienda pubblica, di solito attentissima a non pestare i piedi a nessuno ma sempre pronta al calcio dell’asino quando pensa di non correre rischi”.

Comments are closed.