Editoria

30 marzo 2009 | 17:34

GIORNALISTI: FNSI, PREOCCUPAZIONE PER RINVIO GIUDIZIO MANIACI

GIORNALISTI: FNSI, PREOCCUPAZIONE PER RINVIO GIUDIZIO MANIACI
(AGI) – Roma, 30 mar. – “Il rinvio a giudizio per esercizio abusivo della professione giornalistica di Pino Maniaci, direttore di Telejato, da sempre impegnato contro la mafia, desta preoccupazione e scalpore”. E’ quanto afferma la Federazione Nazionale della Stampa Italiana in una nota. “Che la magistratura se la prenda con il collega, e sottolineiamo collega, per un fatto burocratico di competenza dell’Ordine professionale ci pare assolutamente sproporzionato rispetto alla attivita’ svolta da Telejato e dal suo direttore in tema di antimafia. A riprova – prosegue la FNSI – ci sono le continue minacce ed intimidazioni che la tv e il suo direttore hanno subito in questi anni. Ora, che la magistratura abbia scoperto il segreto di pulcinella, e cioe’ la non iscrizione all’ordine nell’elenco dei pubblicisti di Pino Maniaci, ci pare grottesco: come se si volesse far passare il nostro collega alla stregua di persona inaffidabile e millantatrice. Avremmo francamente preferito che la magistratura magari avesse posto la propria attenzione a tutti quei fenomeni di irregolarita’ nel sistema dell’informazione che creano dovunque lavoro nero e preoccupanti casi di elementari violazioni contrattuali. Al di la’ delle norme burocratiche, pero’, esiste l’articolo 21 della Costituzione che da’ il diritto a tutti i cittadini di esprimere la propria opinione e a maggior ragione ad un’emittente comunitaria come quella che dirige Maniaci. Ci auguriamo che il rinvio a giudizio a questo punto si concluda con un nulla di fatto. Chiediamo comunque all’Ordine territoriale – conclude la nota della FNSI – di valutare, pur nella sua autonomia, la possibilita’ di iscrivere il collega Maniaci nell’elenco pubblicisti nei modi e con le valutazioni che riterra’ piu’ opportune”.

Comments are closed.