TLC: A BORDIGHERA PER CELLULARI SI E’ IN FRANCIA, PROTESTE

TLC: A BORDIGHERA PER CELLULARI SI E’ IN FRANCIA, PROTESTE
GENOVA
(ANSA) – GENOVA, 31 MAR – Guerra dell’etere fra Italia e Francia nell’estremo Ponente ligure dove il segnale degli operatori telefonici d’oltralpe si sovrappone alle frequenze italiane facendo così lievitare i costi delle telefonate sui cellulari. La denuncia arriva dal Secolo XIX che questa mattina pubblica una mappa delle zone a rischio. Secondo il quotidiano, nella zona da Ventimiglia a Bordighera il segnale dei potentissimi ripetitori telefonici francesi va a sostituirsi a quello degli operatori italiani, in particolare Tim e Vodafone, e così le telefonate in entrata e in uscita vengono addebitate alla voce chiamate internazionali indipendentemente dal profilo tariffario scelto. Interpellati dal Secolo, i funzionari della Tim sostengono che “si tratta di un fatto tecnico”. “I nostri impianti – sostengono – sono perfettamente funzionanti. Sono gli operatori francesi a dover ridurre la portata dei loro sistemi”. Le normative francesi sulle emissioni elettromagnetiche sono infatti molto più permissive e consentono di ‘sparare’ segnali decisamente più potenti di quelli consentiti ai gestori italiani. “Abbiamo già  ricevuto numerose segnalazioni – aggiungono alla Tim – ed abbiamo interpellato i gestori francesi, ma evidentemente la situazione si è aggravata”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci