Comunicazione, New media

01 aprile 2009 | 16:28

VODAFONE: TUTELA DELL’AMBIENTE PASSA PER I VECCHI CELLULARI

VODAFONE: TUTELA DELL’AMBIENTE PASSA PER I VECCHI CELLULARI

MILANO (ITALPRESS) – Il futuro e’ dell’energia pulita. Parola di Vodafone, che ha lanciato il progetto MyFuture, in collaborazione con Enel e Legambiente. Un’iniziativa che ha al centro i vecchi cellulari. Da buttare? “Assolutamente no – ha spiegato Caterina Torcia, addetta alla responsabilita’ d’impresa per Vodafone, in occasione dell’inaugurazione del progetto – i telefonini hanno una grande energia. Raccolti, riusati e riciclati possono fare molto per il pianeta”. Obiettivo del progetto, opportunamente sottotitolato ‘Il tuo telefonino ha ancora tanta energia’, e’ infatti quello di contribuire alla costruzione di impianti fotovoltaici nelle scuole, uno in ogni scuola d’Italia.
Un business responsabile e a tutela dell’ambiente, al quale possono partecipare tutti coloro che desiderano smaltire il vecchio cellulare. “I telefoni consegnati all’interno dello spazio MyFuture vengono inviati ad impianti dedicati alla loro valutazione e selezione – ha continuato Torcia -. Se ritenuti prodotti validi per un successivo riutilizzo, i cellulari vengono sottoposti ad un processo di verifica funzionale e di preparati per la loro ricommercializzazione. I prodotti che non superano i test di funzionalita’ vengono sottoposti ad un processo di disassemblaggio manuale necessario per ottenere parti omogenee, inviate successivamente ad impianti selezionati per il recupero della materia”. Tutto il ricavato dalla rivendita e dal riciclo sara’ destinato alla realizzazione dei pannelli fotovoltaici nelle scuole, per produrre energia pulita grazie al sole, fonte inesauribile e non inquinante. Un modo originale per contribuire al risparmio: in questo modo i bambini delle scuole, infatti, potranno vedere finanziati in progetti educativi i fondi precedentemente destinati alle bollette elettriche.

VODAFONE: TUTELA DELL’AMBIENTE PASSA PER I VECCHI CELLULARI-2-

A supporto dell’iniziativa, Vodafone ha ideato anche Ecoricarica: per ogni ricarica acquistata di 60 euro, un euro sara’ devoluto al progetto MyFuture. Per l’occasione Milano ha allestito la prima “vetrina responsabile”, uno spazio interamente dedicato alla sensibilizzazione, all’interno del quale e’ anche possibile acquistare una delle esclusive borse riciclate realizzate con i cartelloni e le affissioni delle campagne pubblicitarie della Vodafone. Un’idea alla quale ha partecipato con favore anche Enel, con lo scopo di promuovere la diffusione delle fonti rinnovabili, la sensibilizzazione sui temi dell’efficienza energetica e la logica del riuso. Gli impianti fotovoltaici per le scuole saranno infatti realizzate da Enel.si, societa’ che fa capo a Enel Green Power, nuovo ramo della societa’ che si occupa dello sviluppo delle fonti rinnovabili in Italia e all’estero. Ogni impianto fotovoltaico installato produrra’ mediamente 7mila Kilowattora all’anno, consentendo alla scuola di risparmiare sulla bolletta e riducendo l’emissione in atmosfera di circa 5 tonnellate di CO2 all’anno.
“L’iniziativa richiede il coinvolgimento di tutti – ha concluso la responsabile Vodafone, Caterina Torcia – perche’ a tutti si chiedono comportamenti responsabili per la salvaguardia del pianeta”.

Comments are closed.