Editoria

14 aprile 2009 | 10:11

RAI: ZAVOLI, VIGILANZA INDIRIZZI AZIENDA A TUTELA PLURALISMO

RAI: ZAVOLI, VIGILANZA INDIRIZZI AZIENDA A TUTELA PLURALISMO
CERTALDO (FIRENZE)
(ANSA) – CERTALDO (FIRENZE), 11 APR – “Mi adopererò non tanto per un ruolo di vigilanza, già  visto in altri tempi e, fra l’altro, senza reali poteri, ma per un ruolo di indirizzo per un servizio pubblico che sia attento al pluralismo e ai valori che tengono insieme il popolo italiano”. Lo ha detto Sergio Zavoli, presidente della commissione di Vigilanza Rai, durante la cerimonia con cui è divenuto cittadino onorario di Certaldo. Nella città  del Boccaccio, Zavoli ha ricordato quali sono stati i principi che lo hanno accompagnato nella professione giornalistica. “Ho fatto il mestiere senza consultare manuali, ma con la consapevolezza del potere e della superiorità  che il microfono dà  al giornalista rispetto a chi ha di fronte: per questo non ho mai cercato lo scoop, né di far dire all’intervistato qualcosa che non volesse affermare, ma ho aiutato le persone a dire cose che non pensavano di riuscire a dire”. Nelle motivazioni per il conferimento della cittadinanza si riconoscono a Zavoli il merito di aver innovato il modo di fare giornalismo televisivo e la serietà  e l’impegno profusi in ruoli di massima responsabilità  nel servizio di informazione radiotelevisiva. Il ‘principe del giornalismo italiano’, come lo definì Indro Montanelli, è apparso visibilmente emozionato. (ANSA).

Comments are closed.