TV: VESPA, CONDIZIONI SANTORO IN RAI SONO DI PRIVILEGIO

TV: VESPA, CONDIZIONI SANTORO IN RAI SONO DI PRIVILEGIO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 15 APR – Nel giorno delle decisioni del vertice Rai sul caso della contestata puntata di giovedì scorso di Annozero sul sisma in Abruzzo, Bruno Vespa in una lettera inviata a Giorgio Dell’Arti, autore e conduttore del programma di Radiouno Ultime da Babele definisce “le condizioni di Santoro in Rai di assoluto privilegio”. Nella lettera, letta da Dell’Arti in trasmissione, Vespa voleva soprattutto smentire la notizia che Porta a Porta sia prodotto da una società  esterna. Ha però anche precisato le differenze tra la sua posizione in Rai e quella di Santoro: “Se io avessi fatto programmi come i suoi da molto tempo avrei dovuto abbandonare la Rai”. “Santoro in Rai – ha scritto Vespa nella lettera – risponde al direttore generale, mentre io rispondo al direttore di rete. Lui ha tutta la redazione con contratto giornalistico che ai miei non viene riconosciuto: tanto è vero che quando fanno causa alla Rai la vincono proprio per il confronto con la redazione di Santoro. Infine, quando io fui epurato dalla Rai, mi fu ridotto lo stipendio, mentre Santoro ha beneficiato di un risarcimento di milioni di euro”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi