INTERNET: VERIZON, 285 MILIONI DATI RUBATI DA HACKER IN 2008

INTERNET: VERIZON, 285 MILIONI DATI RUBATI DA HACKER IN 2008
ROMA
(ANSA) – ROMA, 15 APR – Nel 2008 gli hacker sono riusciti a compromettere in tutto il mondo almeno 285 milioni di dati elettronici, un numero superiore a quello dei quattro anni precedenti messi insieme. Lo dice l’ultimo rapporto di Verizon Business, secondo cui, in particolare, i ladri d’identità  si avvalgono sempre di più degli errori di disattenzione che rendono le aziende vulnerabili agli attacchi. Il dato è contenuto in uno studio dell’azienda Usa che ha individuato 90 casi certi di “falle” informatiche nelle aziende. Il 93% di tutte le informazioni “compromesse” appartiene al settore finanziario, e il 90% di esse è stato oggetto di attacco da parte di vere e proprie organizzazioni criminali. Ma il dato ancora più interessante, sottolineano gli esperti, è che ben nove perdite di informazioni su 10 si sarebbero potute evitare semplicemente adottando misure di sicurezza basilari. Nel mirino dei cybercriminali sono finiti soprattutto i numeri di identificazione personale (PIN) associati a carte di credito o conti bancari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti