New media

17 aprile 2009 | 10:40

GERMANIA: PROVIDER INTERNET INSIEME IN LOTTA PEDOPORNOGRAFIA

GERMANIA: PROVIDER INTERNET INSIEME IN LOTTA PEDOPORNOGRAFIA
BERLINO
(ANSA) – BERLINO, 17 APR – I cinque principali provider di Internet in Germania hanno raggiunto un accordo con la polizia federale tedesca (Bka) per chiudere oltre mille siti con contenuti pedopornografici. Lo scrive oggi il quotidiano Sueddeutsche Zeitung. Si tratta di Deutsche Telekom, Vodafone-Arcor, Alice-Hansenet, Kabel Deutschland e Telefonica-O2. Le pagine da oscurare sono già  in una lista nera compilata dalle autorità  del Paese. L’iniziativa, proposta dal ministro delle Politiche familiari, Ursula von der Leyen (Cdu), punta ad arginare questo fenomeno, che ogni giorno registra online centinaia di migliaia di accessi ai siti illegali. Attraverso i cinque provider, secondo i dati della polizia, oggi si può accedere al 75% dei siti a contenuto pedopornografico operanti in Germania. Non mancano, però, i detrattori del progetto, da alcuni considerato difficile da attuare, soprattutto sul piano tecnico. Il Servizio scientifico del Bundestag, in particolare, ha già  manifestato perplessità  rispetto all’efficacia del piano anti- pedopornografia virtuale che – secondo la Società  per l’Informatica – non risolve il problema, perché utenti ed operatori potranno sempre rivolgersi ad altri provider internazionali. Mercoledì prossimo il Gabinetto della cancelliera Angela Merkel (Cdu) dovrebbe riunirsi per discutere una legge che regoli la materia. (ANSA).

Comments are closed.