TLC

20 aprile 2009 | 13:47

VODAFONE: AZIENDA, CON BT NESSUNA VIOLAZIONE O DILAZIONE

VODAFONE: AZIENDA, CON BT NESSUNA VIOLAZIONE O DILAZIONE
(V. ‘VODAFONE: ANTITRUST, PROCEDIMENTO PER..’ DELLE 13.25 CIRCA)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 20 APR – Vodafone Italia “respinge l’accusa di presunti comportamenti dilatori nella revisione delle condizioni economiche dei servizi all’ingrosso offerti a British Telecom”. Lo afferma la stessa società  con riferimento alle contestazioni mosse da British Telecom e oggetto dell’apertura del procedimento dell’Antitrust. L’azienda, dice una nota, ritiene infatti di aver assolto gli obblighi contrattuali verso Bt, nel rispetto degli impegni assunti nei confronti dell’Antitrust e per questo “farà  valere nelle sedi opportune la tutela dei propri interessi”. Vodafone ricorda anche che “grazie agli impegni assunti per aprire il mercato all’ingrosso dell’accesso alle reti mobili e all’intervento dell’Autorità  Antitrust, ha realizzato per prima e anticipatamente l’entrata nel mercato italiano degli operatori mobili virtuali, programmata per il 2011 al momento dell’asta delle frequenze Umts. Dal 2007 a oggi, oltre a British Telecom, Vodafone ha chiuso 5 accordi con differenti operatori e che operano in diversi settori (Carrefour, Poste, Conad, Daily Telecom, Erg), con i quali mantiene regolari rapporti commerciali, avendo superato la quota di 1 milione di clienti di operatori virtuali sulla rete di Vodafone”.(ANSA).

Comments are closed.