ICT: CORDATA ‘ETNA VALLEY’ FARA’ RETE TELECOMUNICAZIONE IRAQ

ICT: CORDATA ‘ETNA VALLEY’ FARA’ RETE TELECOMUNICAZIONE IRAQ
CATANIA
(ANSA) – CATANIA, 21 APR – Una cordata di tre aziende della ‘Etna Valley’, la Temix Spa, che ha sede a Catania, la Mandarin Spa e la Korec Srl, realizzerà  la rete nazionale di telecomunicazioni per l’Iraq. La Temix, general contractor, ha firmato stamane a Catania con l’Iraq central cooperative associations for communication and transportation (Iccact) il piano, che fa parte di una più ampia partnership tra la società  e l’Iccact, e che prevede nella prima fase progetti per 13 milioni di euro. Le tre aziende sono le uniche italiane impegnate nella ricostruzione nel campo delle telecomunicazioni in Iraq. Il progetto prevede, tra l’altro, la realizzazione di una rete a larga banda wireless basata su tecnologia wi-max e sistemi di comunicazione satellitare per altre parti del territorio. Sarà  così possibile portare servizi a larga banda anche nelle piccole comunità  e di trasmettere informazioni in luoghi tradizionalmente esclusi come le aree desertiche. “Siamo contenti – ha detto il presidente dell’Iccact Ali Jumaah Zghair Zghair – che siano aziende italiane a partecipare alla ricostruzione del nostro Iraq, che è e deve tornare ad essere un Paese di pace e di libertà “.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi