TV: MEDIASET PREMIUM RADDOPPIA L’OFFERTA DI CINEMA

2009-04-24 12:54
TV: MEDIASET PREMIUM RADDOPPIA L’OFFERTA DI CINEMA
L’8 MAGGIO NASCE PREMIUM CINEMA E ARRIVA STUDIO UNIVERSAL
ROMA
(ANSA) – ROMA, 24 APR – Da venerdì 8 maggio Mediaset Premium, l’offerta a pagamento di Mediaset sul digitale terrestre, raddoppia l’offerta di cinema con la nascita di Premium Cinema e la ripartenza di Studio Universal. Premium Cinema – spiega una nota di Cologno Monzese – si rivolge a tutti gli amanti del cinema, proponendo i migliori film degli ultimi anni ma anche numerose anteprime a pochi mesi dall’uscita nelle sale in esclusiva pay assoluta: 12 film al giorno, oltre 100 proposte di qualità  ogni mese, in formato 16:9 e senza interruzioni pubblicitarie. In più, la possibilità  di scegliere l’audio originale e i sottotitoli in doppia lingua di ogni film. Studio Universal, il canale del grande cinema americano, riparte in esclusiva assoluta sul digitale terrestre dopo l’uscita lo scorso giugno dall’offerta di Sky (che lo ha sostituito con The Mgm Channel). Complementare all’offerta di Premium Cinema, la rete propone i titoli classici, che hanno fatto la storia del grande schermo, trasmettendo 24 ore su 24: 11 titoli ogni giorno, in formato 16:9. Premium Cinema e Studio Universal vanno così ad arricchire l’offerta di Premium Gallery, in onda con Joi, Mya, Steel e Disney Channel (tutti disponibili anche nella versione + 1, cioé con la programmazione ritardata di un’ora). Gallery offre ora sei diverse opzioni, con cinema e serie tv in esclusiva pay e senza interruzioni pubblicitarie, per un totale di oltre 4.000 ore l’anno – sottolinea Mediaset – di prodotto televisivo pregiato. Il costo è di 12 euro al mese. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi