Editoria

27 aprile 2009 | 10:13

EDITORIA: UNITA’; EDITORE E AZIENDA, SACRIFICI NECESSARI

EDITORIA: UNITA’; EDITORE E AZIENDA, SACRIFICI NECESSARI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 25 APR – Sacrifici “assolutamente necessari” quelli previsti dal piano di ristrutturazione dell’Unità  approvato ieri dall’assemblea dei giornalisti. Lo sottolineano editore e azienda del quotidiano diretto da Conchita De Gregorio in una nota pubblicata oggi sul giornale insieme con il comunicato firmato dall’assemblea dei redattori. L’editore e l’azienda, si legge nella nota, “prendono atto del comunicato dell’Assemblea dei giornalisti dell’Unità , tengono a sottolineare di essere perfettamente consapevoli dei sacrifici che il piano di ristrutturazione richiede alla redazione. Sacrifici che però sono assolutamente necessari in una fase come questa caratterizzata da una grave crisi economica generale, che ha sulla stampa , una pesante ricaduta”. L’Editore, prosegue la nota, “ha rilevato le quote azionarie dell’Unità  quando il giornale già  attraversava una crisi aziendale di dimensioni tali da metterne a rischio, in tempi molto stretti, la stessa sopravvivenza. Per evitare la scomparsa del giornale, l’editore ha investito 23 milioni di euro. Somma destinata alla copertura delle perdite pregresse, alla ricapitalizzazione, al generale risanamento aziendale e a nuovi investimenti.”. A questo punto, conclude la nota, “é assolutamente necessario, per il proseguimento dell’attività , che l’azienda torni ad essere strutturalmente sana. E questo non può avvenire che attraverso un piano di ristrutturazione visto che l’organico dell’Unità  aveva raggiunto una dimensione tale da essere assolutamente sproporzionato rispetto alle dimensioni del giornale e fuori linea rispetto a tutti gli standard riconosciuti sia in Italia sia in Europa. Una gestione economicamente sana è condizione necessaria per garantire il futuro dell’azienda, anche con l’ingresso di nuovi soci”. (ANSA).

Comments are closed.